Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
Santa Giuliana da Norwich
home iconChiesa
line break icon

Cieca, deforme e santa: una ragazza di 700 anni fa canonizzata dal Papa

Santa Margarida de Città di Castello

Nheyob, CC BY-SA 4.0 | Wikimedia Commons

José Miguel Carrera - pubblicato il 28/04/21

Santa Margherita da Città di Castello venne abbandonata dai genitori e accolta da una coppia cattolica

Cieca, deforme e santa: la giovane Margherita da Città di Castello, vissuta più di 700 anni fa, è stata canonizzata da Papa Francesco. Sabato 24 aprile, il Pontefice ha autorizzato il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, il cardinale Marcello Semeraro, a promulgare i decreti relativi a quella che fino ad allora era la beata Margherita, membro del Terz’Ordine dei Frati Predicatori (Domenicani).

Attraverso la procedura nota come “canonizzazione equipollente”, Margherita è stata inserita nel catalogo dei santi, e in questo modo il suo culto è ora formalmente esteso a tutta la Chiesa. La “canonizzazione equipollente” è stata istituita nel XVIII secolo da Papa Benedetto XIV. Mediante questo processo, il Pontefice vincola la Chiesa come un tutt’uno perché osservi la venerazione di un Servo di Dio ancora non canonizzato mediante l’inserimento della sua festività nel calendario liturgico della Chiesa universale, con Messa e Ufficio Divino.

Santa Margherita da Città di Castello nacque verso il 1287 a Metola, un villaggio fortificato nella provincia di Urbino, e morì il 13 aprile 1320 a Città di Castello.

Cieca, deforme e santa

Figlia di una coppia della piccola nobiltà, Margherita nacque cieca e deforme, motivo per cui suo padre la rinchiuse in una piccola cella vicino alla chiesa del castello per tenerla nascosta agli occhi del mondo. Quando aveva 5 anni, i genitori la portarono sul tumulo del frate francescano Giacomo da Città di Castello, morto nel 1292 con fama di santità. Speravano di ottenere il miracolo del recupero della vista della figlia, ma le loro preghiere non vennero esaudite. La coppia decise allora di abbandonare la figlia e di lasciarla alla mercè della carità degli abitanti di Città di Castello, nelle cui strade la bambina iniziò a mendicare.

Una piccola comunità di suore decise allora di adottarla, ma col tempo le esortazioni della bambina perché conducessero una vita austera e mortificata suscitarono invidie e conflitti tra alcune delle religiose, che finirono per mandarla via.

  • 1
  • 2
Tags:
disabilitàsanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni