Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconFor Her
line break icon

Marta Bassino: ogni anno vado a Lourdes con mia madre e mia nonna

MARTA BASSINO,

LiveMedia | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 03/03/21

La giovanissima sciatrice caporal maggiore dell'Esercito ci ha regalato la prima medaglia d’oro ai mondiali di Cortina 2021. E in una recente intervista ha affermato: "Dedico sempre un pensiero alla Vergine prima di ogni gara".

L’ultimo numero di Maria con te ci permette di conoscere più da vicino Marta Bassino, la giovanissima sciatrice caporal maggiore dell’Esercito che ha regalato all’Italia la prima medaglia d’oro ai mondiali di Cortina 2021, trionfando nello slalom parallelo ex aequo con un’atleta austriaca.

Nata in provincia di Cuneo nel 1996, il 27 febbraio scorso ha spento sulla torta di compleanno 25 candeline.

View this post on Instagram

A post shared by Marta Bassino (@martabassino)

La fede di Marta Bassino

Una vita dedicata allo sport, e non solo invernale: ha praticato anche atletica leggera, nuoto, tennis, ginnastica artistica e mountain bike. Solare e positiva, sul suo sito ufficiale compare questa frase dedicata al personaggio di un celebre film della Disney, che ritiene la descriva pienamente:

Come Dory ho la testa fra le nuvole… ma in quello che faccio sono molto determinata e sicura delle mie capacità.

Benché schiva nel parlare della sua spiritualità attraverso i media, non ha avuto dubbi a portare nel giugno 2019 la sua testimonianza di fede ai devoti della Regina Pacis nel santuario di Fontanelle a Boves (Cu), luogo mariano profondamente caro agli amanti della montagna.

In molti sono rimasti sorpresi davanti alle parole di grande devozione riservate alla Vergine che Marta ha affidato al quotidiano La Repubblica proprio nei giorni dei mondiali a Cortina D’Ampezzo.

E già nel 2015, in una intervista rilasciata a Sciare Magazine aveva confidato:

Quando sono a Lourdes, dove fin da piccola vado con i miei cari ogni anno, sento che “oltre” c’è qualcosa di molto potente.


ROSARY

Leggi anche:
Festa della Madonna di Lourdes: “adotta” spiritualmente un malato

Marta Bassino: “La Beata Vergine è per me simbolo di vita e di amore”

Cresciuta in una famiglia profondamente devota a Maria, il suo percorso di fede è stato sempre molto naturale:

La Beata Vergine è per me simbolo di vita e di amore. (Maria con te)

La grotta di Massabielle è una meta privilegiata per tutta la sua famiglia:

Ogni anno con mia madre e mia nonna cerchiamo di recarci a Lourdes per qualche giorno, un posto a me profondamente caro e che mi dà sempre una forte sensazione di pace e spiritualità. Per la mia famiglia è un posto speciale, anche se sono legata pure ad altri santuari mariani. Spero di andarci quest’estate, pandemia permettendo.  (Ibidem)

Una ragazza tenace, semplice e timida, come si definisce nell’intervista, con un sorriso genuino, molto legata ai valori trasmessi dai genitori:

Dedico sempre un pensiero alla Vergine prima di ogni gara. (Maria con te)

Marta ha alle spalle una famiglia molto unita e che condivide con lei la passione per la montagna. Secondogenita fra due fratelli maschi, Matteo e Marco, che insieme alla mamma Elena e il papà Maurizio, maestro di sci, sono i suoi più affezionati tifosi.

L’obiettivo della “principessa delle nevi” – come la chiamano tutti – oltre quello di vincere una medaglia olimpica,  è quello di realizzarsi nella maternità. Fidanzata da anni con Marco Casagranda, sogna di costruire un futuro con lui:

Il mio sogno più grande è quello di avere una famiglia tutta mia ed essere madre, cercando di emulare quanto più possibile mia madre e mia nonna, donne per me davvero importanti. (Ibidem)

Con loro Marta condivide infatti tanti valori ed impegni come quello di assistere gli ammalati in pellegrinaggio con l’Oftal (Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes) alla grotta di Massabielle, dove nel 1858 la Vergine apparve a santa Bernadette.


ILARY BLASI LOURDES

Leggi anche:
Ilary Blasi a Lourdes con i malati: è bello dedicarsi a chi ha bisogno

Tags:
fede e sportlourdes
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni