Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 23 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconChiesa
line break icon

“Solo tu potevi capire Maria”. Lettera di Don Tonino Bello a San Giuseppe

Public Domain | Via Wikimedia

Don Tonino Bello e San Giuseppe con il Bambin Gesù.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 02/03/21

Una bellissima lettera immaginaria con cui il sacerdote beato ci riporta a Betlemme. Don Tonino Bello racconta così la storia d’amore con Maria

Riporta con la mente a Betlemme la bellissima lettera immaginaria di Don Tonino Bello a San Giuseppe. Ci introduce in quella calda atmosfera che si viveva nella bottega del padre putativo di Gesù, mentre da bravo artigiano intagliava e piallava il legno.

La lettera del sacerdote pugliese è riportata da Don Luigi Epicoco nel libro “Con cuore di padre”, (Edizioni San Paolo 2021, pp. 128).

«Caro San Giuseppe, scusami se approfitto della tua ospitalità e, con una audacia al limite della discrezione, mi fermo per una mezz’oretta nella tua bottega di falegname per scambiare quattro chiacchiere con te…». Inizia così iltesto di Don Tonino Bello dedicato alla figura di San Giuseppe.

DON TONINO BELLO
FAIR USE | Don Tonino, Vescovo | Facebook Page

Don Tonino Bello.

La storia d’amore tra Giuseppe e Maria

Questo dialogo immaginario affronta il tema dell’amore e della relazione tra i genitori di Gesù.  «Dimmi, Giuseppe, quand’è che hai conosciuto Maria? – domanda Don Tonino -. Forse un mattino di primavera, mentre tornava dalla fontana del villaggio con l’anfora sul capo e con la mano sul fianco, snello come lo stelo di un fiordaliso? O forse un giorno di sabato, mentre con le fanciulle di Nazareth conversava in disparte, sotto l’arco della sinagoga?». 


SAINT JOSEPH IN COTIGNAC

Leggi anche:
L’unico caso di un’apparizione di San Giuseppe riconosciuta dalla Chiesa

“Ti scriveva lettere d’amore?”

Don Tonino immagina che tra Giuseppe e Maria ci sia stata una corrispondenza amorosa. «Ti scriveva lettere d’amore? Forse si! E il sorriso con cui accompagni il cenno degli occhi verso l’armadio delle tinte e delle vernici mi fa capire che in uno di quei barattoli vuoti, che ormai non si aprono più, ne conservi ancora qualcuna!».

Poi, prosegue il sacerdote beato, gli dice che «una notte hai preso il coraggio a due mani e sei andato sotto la sua finestra, profumata di basilico e di menta. E le hai cantato sommessamente le strofe del Cantico dei Cantici. “Alzati amica mia, mia bella e vieni, perché ecco, l’inverno è passato, è cessata la pioggia, se n’è andata…”».


DON TONINO BELLO

Leggi anche:
8 frasi di don Tonino Bello che inchiodano le nostre coscienze

Il sognatore che ha compreso l’animo di Maria

Prosegue Don Tonino Bello, rivolgendosi a San Giuseppe: «Solo tu, il sognatore, potevi capirla (Maria ndr). Ti ha parlato di Jahvè. Di un angelo del Signore. Di un mistero nascosto nei secoli e ora nascosto nel suo grembo».

E ancora, «di un progetto più grande dell’universo e più alto del firmamento che vi sovrastava. Poi ti ha chiesto di uscire dalla sua vita, di dirle addio e di dimenticarla per sempre».

saint joseph
© Zvonimir Atletic - shutterstock

La “dichiarazione d’amore”

Fu allora, sottolinea il sacerdote pugliese, «che la stringesti per la prima volta al cuore e le dicesti tremando. “Per me, rinuncio volentieri ai miei piani. Voglio condividere i tuoi, Maria, purché mi faccia stare con te”. Lei ti rispose di sì, e tu le sfiorasti il grembo con una carezza. Era la tua prima benedizione sulla Chiesa nascente».


Saint Joseph,

Leggi anche:
Le 7 qualità che differenziano San Giuseppe da tutti gli altri santi

Il “tesoro” di San Giuseppe: la carità

Secondo Don Tonino Bello, San Giuseppe ha avuto «più coraggio a condividere il progetto di Maria», di quanto «ne abbia avuto lei a condividere il progetto del Signore. Lei ha puntato tutto sull’onnipotenza del Creatore. Tu hai scommesso tutto sulla fragilità di una creatura. Lei ha avuto più fede, ma tu hai avuto più speranza. La carità ha fatto il resto in te».


DON TONINO BELLO

Leggi anche:
Così Don Tonino Bello educava i suoi seminaristi ad una vocazione sincera

Tags:
don tonino bellosan giuseppe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni