Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 29 Maggio |
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Campanili tortili: errore di calcolo oppure… “opera del diavolo”?

Eglise Saint-Omer de Verchin (Pas-de-Calais)

© M G White - shutterstock

Eglise Saint-Omer de Verchin (Pas-de-Calais)

Elisabeth Bonnefoi - pubblicato il 26/02/21

Errore di calcolo, capolavoro di carpenteria, intemperie, legni ricurvi, collera di Dio oppure opera del diavolo… le spiegazioni sui campanili tortili – più o meno contorte – meritano un po' d'attenzione.

Spuntano nel paesaggio urbano o in campagna: questi campanili tortili – storti, fiammeggianti, elicoidali, a spirale in tutto o in parte… – attraggono curiosi e specialisti. L’Associazione dei Campnili Tortili d’Europa (ACTE) ha già recensito circa 70 campanili tortili in Francia e 120 in Europa occidentale (uno dei quali a Roma).

È in Francia – nell’Anjou – e in Belgio – nella provincia di Liegi – che se ne contano di più. L’Anjou possiede una decina di campanili tortili, sei dei quali nei dintorni di Baugé: il Vieil-Baugé, Mouliherne, Fougeré, Fontaine-Guérin, Jarzé, Pontigné. Geobiologi e rabdomanti tentano di spiegarne la concentrazione a partire dalla confluenza di corsi d’acqua sotterranei nei pressi delle chiese. Si trovano campanili tortili un po’ dappertutto in Francia, specialmente in Berry e nel Limousin. Generalmente sono coperti di ardesia, ma anche di tegole o d’altra copertura.

E le eziologie leggendarie vanno per la maggiore, mescolando storie d’amore e opere demoniache. Tanti campanili si contorcono per le risate! Il 78% dei campanili si torce da destra verso sinistra. È il senso della torsione naturale del legno (normalmente quercia) che agisce sempre: da 1/16 a 1/8 di giro. Perché? Non ci sono molti studi approfonditi.

La causa accidentale è più frequente di quanto l’immaginazione voglia ammettere. L’uso locale di legni torti (cioè tratti da alberi non longilinei) nella costruzione può far apparire una torsione a seguito di un evento brutale (folgori, essiccazione…). Questo spiega la torsione dei campanili di Puiseaux (Loiret) o di Barran (Gers).

Quanto alle torsioni volontarie, sono opere dei compagni del Devoir, come a Niedermorscwihr (Ato Reno) o a Sérignac-sur-Garonne (Lot-et-Garonne), dove la guglia tortile è stata restaurata nel 1988.

Per scoprire una sezione (francese) di questi campanili tortili, cliccate sulla galleria:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
architetturaarte sacracuriositàeuropa
Top 10
See More