Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Febbraio |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Come si cura la rinite allergica nei bambini?

CHILLED CHILDREN,

NadyaEugene | Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 16/02/21

Con gli antistaminici, i decongestionanti orali e nasali, gli spray nasali cortisonici.

Come si cura la rinite allergica? con gli antistaminici, i decongestionanti orali e nasali, gli spray nasali cortisonici.

Gli antistamici sono i farmaci più importanti per la cura della rinite allergica.

Quali sono i principali effetti degli antistaminici?

L’istamina è una dei principali mediatori delle reazioni allergiche. Gli antistaminici si legano al suo recettore bloccandone gli effetti. L’uso dell’antistaminico permette di ridurre il numero degli starnuti, il prurito e le secrezioni nasali. Tuttavia, questi farmaci hanno uno scarso effetto sull’ostruzione nasale (naso chiuso). Se si riesce ad assumere un antistaminico prima del contatto con l’allergene, l’efficacia sarà superiore.

Gli antistaminici hanno effetti collaterali?

La sonnolenza è il principale effetto secondario degli antistaminici, in particolar modo di quelli più vecchi, detti di prima generazione.
Tuttavia, la percezione di questo effetto è molto variabile da un paziente all’altro. Alcuni pazienti lamentano un indebolimento psicomotorio (stanchezza, debolezza) pur non percependo un’eccessiva sonnolenza.

I decongestionanti orali e nasali nella cura della rinite allergica

I decongestionanti sono farmaci che causano una contrazione dei vasi sanguigni del naso, e la riduzione dell’ostruzione nasale. Possono essere somministrati per bocca o come spray nasali.
I decongestionanti dovrebbero essere usati al massimo per 3 – 5 giorni consecutivi perché l’assuefazione si sviluppa rapidamente e può portare ad un “effetto rimbalzo” sulla congestione nasale, causando una “rinite medicamentosa”, cioè una rinite causata dagli stessi farmaci che stiamo usando per curarla. Inoltre, questi farmaci sono gravati da importanti effetti collaterali, i più comuni dei quali comprendono nervosismo, palpitazioni, inappetenza, insonnia e ritenzione urinaria.

web3-ill-boy-lying-in-bed-and-blowing-his-nose-at-home-shutterstock_358661969.jpg
Syda Productions | Shutterstock

Poiché i decongestionanti agiscono solo sulla congestione nasale, sono frequentemente usati in combinazione con gli antistaminici in moltissime preparazioni disponibili in farmacia anche come prodotti da banco, che dunque dovrebbero essere usati con cautela.
Questi farmaci possono essere somministrati solo dopo i 12 anni.


LITTLE GIRL COUGHS,

Leggi anche:
Cosa si intende per rinite allergica?

Come agiscono gli spray nasali cortisonici?

I cortisonici nasali topici hanno molteplici effetti: riducono l’infiammazione della mucosa nasale, riducono le secrezioni di muco e la reazione all’allergene (con l’uso prolungato). Alcuni cortisonici nasali causano una riduzione significativa dei sintomi entro 12 ore, sebbene il raggiungimento dell’effetto massimo richieda fino a 2 settimane.

Complicanze della rinite allergica

Respirare con la bocca, piuttosto che con il naso, impedisce il normale contatto della lingua con il palato.
Questo può portare ad uno sviluppo anormale del massiccio facciale nei bambini, con allungamento della parte centrale del volto (“facies adenoidea”), palato ogivale (cioè stretto e ad arco acuto) e malocclusione dentale.
La rinite allergica si può complicare con otiti o sinusiti (causate dall’ostruzione delle aperture dei seni paranasali).
L’ostruzione nasale che peggiora in posizione sdraiata può causare disturbi del sonno.

QUI IL LINK AL MAGAZINE MULTIMEDIALE A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
bambinisalute
Top 10
See More