Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 26 Febbraio |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Il Covid-19 entra a Silos: metà dei monaci ha il coronavirus

monjes-de-silos-1.jpg

Alvaro Real - pubblicato il 28/01/21

13 dei 24 monaci che vivono nel monastero sono risultati positivi. Ora sono loro ad aver bisogno delle nostre preghiere

Durante tutta la pandemia, la Comunità Benedettina di San Domenico di Silos ha pregato per le vittime del Covid-19 e i loro familiari, per i malati, gli operatori sanitari e tutti coloro che sono in prima linea contro il coronavirus.

Ora sono loro ad aver bisogno di preghiere. Il coronavirus è entrato nell’abbazia, e secondo quanto rendono noto alcuni media 13 dei 24 monaci che vivono nel monastero sono risultati positivi. Uno di loro, un monaco giovane, è stato ricoverato e le sue condizioni sono stabili.

La Comunità Benedettina ha rilasciato un comunicato informando della situazione: “Vari membri della nostra Comunità sono risultati positivi al coronavirus. La situazione è delicata. Ringraziamo di cuore per la dedizione del personale sanitario e le numerose dimostrazioni di sostegno e affetto che stiamo ricevendo”.

Per questo motivo, la vita nell’abbazia si è modificata, e sono state adottate misure precauzionali: “Anche se non possiamo riunirci per celebrare insieme la preghiera cantata, com’è proprio della nostra vocazione monastica, restiamo uniti nella preghiera individuale e nella speranza cristiana, affidando a Dio i nostri fratelli malati e quanti stanno soffrendo per gli effetti di questa terribile pandemia”.

È arrivato il momento di pregare per i monaci dell’Abbazia di Silos, polmone spirituale di Spagna e luogo noto a livello internazionale per il canto gregoriano e la bellezza della sua preghiera cantata.

Preghiera a San Domenico di Silos (dalla Novena)

“San Domenico di Silos, Mosè secondo la legge di grazia e padre affettuoso dei poveri bisognosi: io, la persona più indegna di tutte, chiedo umilmente il tuo aiuto, e ti supplico di ottenermi dal Padre della misericordia ciò di cui ho bisogno e che Gli chiedo per i tuoi meriti; e se la mia richiesta non è giusta, per la maggior gloria di Dio, il tuo onore e il profitto per la mia anima, ti supplico di non esaudire quello che ti chiede il mio affetto, ma ciò che conviene alla mia anima, concedendomi un’accettazione costante della volontà divina. Amen”.

Tags:
canto gregorianocoronavirusmonacispagna
Top 10
See More