Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconStile di vita
line break icon

La ricetta “irresistibile” di Padre Pio per un matrimonio felice 

KISS

Di Studio Lucky|Shutterstock

Anna Gębalska-Berekets - pubblicato il 08/01/21

Giovanni e Paola sono sposati da settant’anni e non esitano a testimoniare ovunque che la loro “ricetta” è quella data loro dal santo di Pietrelcina. 

Padre Pio aveva un rituale quotidiano: ogni giorno recitava la coronino al Sacro Cuore di Gesù, una preghiera per le intenzioni di tutti coloro che si raccomandavano alle sue preghiere. Ed erano numerosi a chiedergli intercessioni per cause difficili. Tra questi, Giovanni e Paola Siena, una coppia a cui il mistico pugliese aveva “promesso” nove figli…


CHRIST,BLOOD

Leggi anche:
Preziosissimo Sangue, Sacro Capo di Cristo e altre devozioni: come discernere?

Tutto cominciò negli anni ’20 a San Giovanni Rotondo, dove Padre Pio viveva. Giovanni Siena incontrò per la prima volta il mistico cappuccino nel 1928, in occasione della sua prima comunione. All’epoca aveva 8 anni. Dopo aver lavorato nelle miniere, e poi come insegnante e come giornalista, finì per entrare nell’équipe della casa di cura fondata da Padre Pio, la Casa Sollievo della Sofferenza, ed è lì che tornò a incrociare il padre cappuccino.

In quel periodo Paola, la sua futura sposa, una giovane ventunenne, si recava regolarmente a visitare il religioso (abitava a San Giovanni Rotondo). Come più tardi avrebbe testimoniato, fu grazie all’intercessione di Padre Pio che la giovane guarì dalla sua depressione, ma anche da gravi problemi ai polmoni. Convinta che la sua vocazione fosse nel matrimonio, un giorno la giovane chiese consiglio a Padre Pio: «Ma qual è – le chiese lui – il tuo desiderio profondo?». Paola gli rispose di voler fondare una famiglia, che ama i bambini e che sogna di averne. «E allora preghiamo perché il buon Dio ti permetta di conoscere un bravo giovane», concluse il mistico dandole qualche consiglio: confessarsi regolarmente e fare la comunione tutti i giorni.

Qualche tempo più tardi, Paola osservò che un certo Giovanni si interessava molto a lei. Di tanto in tanto lo incrociava nell’entourage del futuro santo. Quando – in capo a qualche mese – decisero di fidanzarsi, convennero di pregare insieme ogni giorno affidando a Dio il loro futuro matrimonio. Il 27 agosto 1950, durante una messa celebrata alle 5 del mattino, il religioso benedisse il loro matrimonio. Commosso, Pio ripetè alla fine della messa questo augurio: «Siate felici. Siate felici. Siate felici».

La ricetta di Padre Pio

Quando erano sposati da soltanto pochi mesi, Paola e Giovanni appresero che non avrebbero potuto avere figli. In realtà era Paola a soffrire di sterilità. Padre Pio, che ormai li accompagnava come coppia, promise di pregare tutti i giorni per loro la coroncina al Sacro Cuore di Gesù, dicendo a Giovanni – il quale avrebbe raccontato la cosa nel libro Il mio amico Padre Pio –: «Vedrai, avrai tanti figli quanti sono i cori degli angeli».




Leggi anche:
La gerarchia celeste in immagini

Molto rapidamente, il 24 luglio 1951 nacque una bambina, che però si ammalò subito gravemente. Secondo i medici non aveva possibilità di sopravvivere. La coppia, devastata, chiese a Padre Pio di pregare per la figlioletta in articulo mortis. Il frate li rassicurò subito: la bambina non morirà e anzi vivrà a lungo. E la bimba guarì. Dopo questo miracolo, Giovanni e Paola si strinsero ancora più vicini al mistico, fino alla sua morte (avvenuta nel 1968). Si confessavano, pregavano con lui e domandavano regolarmente consigli a proposito del matrimonio, dell’educazione dei nove figli, dei problemi quotidiani. Paola avrebbe poi detto un giorno:

Dopo sessant’anni di matrimonio, posso dire che la ricetta di Padre Pio, la coroncina al Sacro Cuore di Gesù, funziona. Giovanni e io ci amiamo come il primo giorno.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
coronaguarigionematrimoniomiracolopadre piosacro cuore di gesusan pio da pietrelcinavocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni