Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Agosto |
Santa Chiara della Croce da Montefalco
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

La Corte Suprema Usa boccia le restrizioni ai riti religiosi volute da Cuomo

GOVERNOR ANDREW CUOMO

Drew Angerer / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP

Agi - pubblicato il 26/11/20

Il governatore di New York aveva imposto limiti per combattere il Covid-19. I giudici si sono espressi con un voto di 5 a 4. Decisiva Amy Coney Barrett, nominata da Trump poco prima delle elezioni

Con 5 voti a favore e 4 contrari, la Corte Suprema degli Stati Unitisi è espressa contro le restrizioni alle funzioni religiose decretate dalgovernatore di New York, Andrew Cuomo, per combattere l’epidemia di Covid.

E’ la prima decisione presa dalla Corte nella quale è decisivo il voto del nuovo giudice,Amy Coney Barrett, scelta dal presidente uscente Donald Trump per sostituire Ruth Bader Ginsburg, morta a settembre.

La pronuncia della Corte è arrivata a seguito di una denuncia della diocesi cattolica di Brooklyn e in due sinagoghe, insieme a un’organizzazione ultra-ortodossa e due persone.

La decisione odierna è opposta a quella presa dalla stessa Corte Suprema sul medesimo tema durante l’estate, in casi riguardanti California e Nevada: allora i giudici avevano votato 5 a 4 a sostegno delle restrizioni imposte dai governatori alle funzioni religiose per cercare di contenere l’epidemia di Covid. Ma con l’arrivo di Coney Barrett, l’equilibrio si è spostato nettamente a favore dei conservatori.




Leggi anche:
USA: perché la nomina di Amy Coney Barrett è importante?

Il primo emendamento

Nel caso di New York, i giudici hanno sostenuto che l’ordinanza di Cuomo viola il primo emendamento che protegge la libertà di esercitare il credo religioso.

Neil M. Gorsuch, giudice associato della Corte Suprema, è arrivato ad accusare il governatore di New York di aver avuto un atteggiamento più favorevole nei confronti delle attività laiche rispetto a quelle religiose.

L’ordinanza anti-Covid prevedeva che nelle zone rosse, dove il rischio è molto alto, alle funzioni religiose fossero consentite al massimo 10 persone; nelle zone arancioni, il limite era di 25.

L’originale di AGI

Tags:
corte suprema americana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni