Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 03 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconSpiritualità
line break icon

Madre Angela Marongiu e la profezia delle vergini biancovestite

oeuvre-orient.fr

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 17/11/20

Il misticismo della religiosa sarda, morta in odore di santità. La realizzazione del suo istituto religioso fu preceduto dalla visione di Gesù che le annunciò le “spose del Getsemani”

Il misticismo di madre Angela Marongiu raccontato attraverso visioni e contatti con le anime del Purgatorio. Lo riporta Don Marcello Stanzione nel libro Il Purgatorio nella visione delle mistiche (edizioni Sugarco).

Angela Marongiu nacque a Sassari l’8 febbraio 1854, anno della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione, prima di otto figli, quattro maschi e quattro femmine. La famiglia abitava nel quartiere di sant’Apollinare, al centro della vecchia città, ed erano contadini come la maggior parte dei sassaresi di quel tempo.

La visione

I primi segni del misticismo di madre Marongiu si ebbero intorno ai vent’anni. Dopo la Comunione, il Signore le fece vedere una lunga fila di vergini biancovestite, mentre le diceva: «Queste sono le tue figliuole, e tu sarai la madre loro. Si chiameranno le spose del Getsemani, e tu la mia vaga sposa». La predizione si avvererà soltanto dopo trent’anni, per opera del suo direttore spirituale padre Manzella.

MARGARET MARY ALACOQUE
Zvonimir Atletic | Shutterstock

Le missioni di Manzella

Il progetto di Angela Marongiu coincideva con quello del santo missionario, padre Manzella. Il religioso, nelle sue incessanti peregrinazioni apostoliche per la Sardegna, pensava a una istituzione caritativa e catechetica che si prendesse cura delle persone più abbandonate. Di coloro che vivevano nelle capanne e negli spazi delle campagne sperdute dell’isola rocciosa. Qualcosa di simile progettava la Marongiu, e aveva già tre anime generose, pronte a iniziare l’opera.

La casa intitolata a santa Teresina

Finalmente, come Dio volle, si poté dar principio alla fondazione, benedetta dall’arcivescovo di Sassari, monsignor Cleto Cassani. Quell’edifico fu chiamato «Casa santa Teresa del Bambino Gesù», in omaggio alla nota carmelitana canonizzata da Pio XI nel 1925.




Leggi anche:
La profezia di Padre Pio a Don Dolindo Ruotolo: “Il Paradiso è già nell’anima tua”

La profezia della vestizione che non si realizzò

La nuova Casa religiosa di Sassari, aperta il giorno di Pentecoste, 5 giugno 1927, era definita da tutti «il conventino». Inizialmente le suore erano tredici, ma non poterono fare la vestizione del proprio particolare abito religioso perché mancava il riconoscimento ufficiale dell’autorità ecclesiastica. Questa tardò a venire fino a dopo la morte di madre Angela Marongiu (1936) e di padre Manzella (1937). A quel punto la madre fondatrice non poté indossare ufficialmente l’abito proprio dell’Istituto.

L’approvazione nel 1938: la profezia si completa

Il 3 ottobre 1938 l’arcivescovo Arcangelo Mazzotti diede la sua approvazione diocesana all’istituto. E dopo altri venti anni, il 17 febbraio 1958, arrivò l’approvazione pontificia dell’istituto col nome di «Suore del Getsemani». Proprio come era stato detto da Gesù a Angela Marongiu nella visione da lei avuta in gioventù.

A testimonianza che il misticismo di madre Marongiu era tutt’altro che frutto di sogni o suggestioni.




Leggi anche:
La profezia di Suor Lucia: «Lo scontro finale tra Dio e Satana è su famiglia e vita»

Le anime purganti

Il misticismo di madre Marongiu non si fermava solo alla visione di Gesù. Riguardo alla sua sensibilità per le anime in Purgatorio, la carità che madre Angela aveva per i vivi la nutriva pure per i defunti; anzi, l’affetto per le anime del Purgatorio era la sua speciale devozione e la sua preoccupazione continua. Si sarebbe detto che, al pari di santa Caterina da Genova, il Signore le avesse comunicato dei lumi speciali sulla vita misteriosa delle anime passate da questa vita in stato di grazia, ma non ancora abbastanza pure per essere ammesse alla visione beatifica di Dio.

Preghiere, insonnie, sofferenze

Restano di lei delle pagine profonde sui vari gradi di purgazione delle anime. Pare anche che fra lo stato di purgazione di quelle anime e le sofferenze di madre Angela ci fossero delle misteriose relazioni che solo il dogma della Comunione dei santi potrebbe spiegare in profondità. Preghiere, veglie, insonnie, sofferenze morali e anche fisiche; spasmi come di fuoco, tutto da lei offerto per la liberazione delle anime.


CZYŚCIEC

Leggi anche:
Così le anime passano dal Purgatorio al Paradiso: le visioni di Leontina Sotgiu

Tags:
misticismovisioni
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni