Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconNews
line break icon

Pelé ringrazia Dio e rivela un desiderio sulla vita eterna

PELE

Shutterstock | A.RICARDO

Pablo Cesio - pubblicato il 22/10/20

La star brasiliana compie 80 anni il 23 ottobre, e lo fa rendendo grazie per la sua salute e la sua lucidità

Nell’era dominata da Lionel Messi e da Cristiano Ronaldo, il nome Edson Arantes do Nascimento
suona forse un po’ strano, ma gli amanti del calcio, quelli di una volta e anche le nuove generazioni, vibrano di emozione quando sentono semplicemente “Pelé”.

“Il Re” è un’autentica leggenda vivente dello sport, tra le altre cose per essersi consacrato tre volte campione del mondo con la sua Nazionale, il Brasile.

Anche se negli ultimi anni si è saputo molto della sua vita sia professionale che personale (con problemi di salute che hanno influito sulla sua mobilità), di recente ha sorpreso tutti con dichiarazioni riportare da vari media e agenzie come EFEpiene di fede e di riconoscenza in occasione del suo 80° compleanno.

PELE
Shutterstock | A.RICARDO

“In primo luogo devo ringraziare Dio per il fatto di essere arrivato fino a questa età e lucido, non molto intelligente ma lucido”, ha affermato in un video diffuso ai mezzi di comunicazione.

Pelé ha approfondito il proprio rapporto con Dio, e Lo ha ringraziato per tutto quello che ha vinto durante la sua esperienza di calciatore.

“Dio è stato molto buono con me”, ha riconosciuto.

“Tutto quello che guadagniamo nella vita deriva dal fatto che Dio crede che lo meritiamo. Se ho fatto qualcosa che ha fatto soffrire qualcuno, alcune vittorie del Santos o della Nazionale brasiliana (…), sono cose della vita”.

Il Santos, una delle squadre più importanti del Brasile e che ha avuto Pelé tra i suoi massimi esponenti, lo sta omaggiando da giorni attraverso le reti sociali.

Pelé ha anche espresso un desiderio sulla vita eterna: “Spero che quando andrò in cielo Dio mi accoglierà nello stesso modo in cui oggi tutti mi accolgono grazie al nostro amato calcio”.

“Il Re” compirà 80 anni il 23 ottobre, e le sue parole mostrano uno spirito di trascendenza, un anelito di Paradiso, una dimensione della sua vita personale da non dimenticare al momento di confermarlo come uno dei più grandi sportivi di tutti i tempi.

Tags:
calciatorecalciodioriconoscenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni