Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconNews
line break icon

La Scuola a settembre? Cambierà così

money.it

Lucandrea Massaro - pubblicato il 29/07/20

BAGNI

In bagno sempre con la mascherina e uno per volta, con il personale scolastico che dovrà cercare di pulire il più frequentemente possibile i locali e – dove possibile – le finestre dovranno essere lasciate aperte per l’aerazione. Sarà cura delle strutture scolastiche rendere chiare le indicazioni per l’andata e il ritorno nei vari spazi (compreso il bagno quindi ) con apposita segnaletica: frecce a terra, cartelli con le indicazioni, e soprattutto richiami continui alle regole di igienizzazione e rispetto delle distanze anti-Covid.

SCHOOL
Shutterstock | Halfpoint

RICREAZIONE E PRANZO

Il ministero ha chiesto che venga preservato il più possibile l’insegnamento dell’educazione motoria e che dunque le palestre siano utilizzabili nel pomeriggio per le attività sportive. Le scuole più grandi potranno far uscire gli alunni dalle aule per prendere aria, ma sempre con la mascherina, a turni. Quelle più piccole invece saranno costrette a chiedere che la pausa dalle lezioni si svolga in aula, con la merenda mangiata al banco.

Un tema a parte è quello rappresentato dalle mense: non sarà possibile la fruizione in contemporanea di ragazzini che salgono e scendono dalle classi e mangiano allo stesso tavolo, è uno dei momenti considerati più pericolosi del potenziale contagio. Ecco perché molti dirigenti scolastici stanno decidendo di non aprire affatto le sale mensa e di lasciare che i bambini consumino il pasto in aula, al proprio banco, senza spostarlo dalla posizione stabilita. Monoporzioni, con posate e accessori monouso, per evitare condivisioni che potrebbero rivelarsi problematiche, e pulizia e disinfestazione dei banchi prima e dopo aver consumato il pasto. Nel caso invece di ditte esterne, saranno gli incaricati del catering a preparare e distribuire il «lunch box», altrimenti ci penserà il personale che cucina e somministra il cibo preparato nei locali scolastici.

IN CASO DI COVID?

Nonostante tutte le precauzioni fin qui elencate, la possibilità di contagi non diventa zero, ed è importante assicurarsi che gli insegnanti in primis, al rientro dalle vacanze, non siano contagiosi, per questo prima dell’inizio delle lezioni verranno effettuati a tutto il personale test sierologici volontarie e gratuiti, che verranno ripetuti periodicamente. Se un docente o uno studente manifestano sintomi importanti, viene allertata la Asl e si attiva il presidio medico del territorio. Sta alle scuole allestire una «apposita area per l’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre», che sia diversa dall’infermeria, che deve rimanere a disposizione di necessità di primo soccorso. In caso di casi positivi sarà una circolare del ministero della Salute a stabilire come muoversi, al momento non c’è una decisione definitiva, tuttavia il coordinatore del Cts, Agostino Miozzo, aveva proposto di mettere in isolamento fiduciario la classe per 15 giorni, proseguendo in questo caso le lezioni con la didattica a distanza.

SCHOOL
Shutterstock | Kzenon
  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirusscuola

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
5
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni