Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Stile di vita

8 cose che un cattolico dovrebbe fare quando ha una giornata no

Catholic Link - pubblicato il 21/07/20

di Andrew Rubinich

Brutta giornata? Capita. A volte più spesso di quanto vorremmo. Ad ogni modo, nessuno è o dovrebbe essere definito dalle sue giornate storte. Piuttosto, dovrebbe essere definito dalla sua perseveranza cristiana nella fede, nella speranza e nella carità nei momenti difficili.

Ecco alcuni suggerimenti pratici e spirituali per i momenti più complicati:

1 Fate una pausa

Prendetevi un momento. Respirate. Raccoglietevi.

2 Invocate lo Spirito Santo

Chiedetegli di venire, di riempire il vostro cuore e di accendere in voi il fuoco del Suo amore. Respirate l’alito di vita donato dallo Spirito Santo. “Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo; contro queste cose non c’è legge” (Galati 5, 22-23).

3 Soffrite

La sofferenza è contraria a tutto ciò che il mondo ritiene una priorità. Significa abbandonare i comfort e la stabilità per la sfida e la lotta. È davvero la via che porta alla vita eterna attraverso la Croce. Unite le vostre difficoltà alle sofferenze di Gesù per i peccatori, le anime in Purgatorio e i bisognosi.

4 Riflettete

Riflettete con la Sapienza dello Spirito Santo. Cosa sta accadendo? Perché vi trovate in difficoltà? Qual è il problema? È un peccato? È la paura? L’autoconsapevolezza e la conoscenza di sé richiedono vero coraggio. Siate onesti con voi stessi e con Dio.

5 Ascoltate

Aprite la Bibbia – la Parola di Dio. Permettetegli di parlarvi. “La parola di Dio è vivente ed efficace, (…) giudica i sentimenti e i pensieri del cuore” (Ebrei 4, 12). Magari leggete un capitolo o un passo che vi interpella in modo particolare, o prendete il vostro versetto preferito della Scrittura per rifletterci su. Ascoltate anche umilmente gli altri. Accettate i suggerimenti di un direttore spirituale, di una persona saggia o di un familiare o un amico fidato. Pregate con loro. Chiedete loro di pregare per voi. Pregate per loro.

6 Perdonate, siate perdonati, perdonate voi stessi

Il perdono è splendido. È pieno di umiltà. È reale. Se serve, fate una buona e onesta Confessione nel sacramento della Riconciliazione, fate penitenza, perdonate chi avete offeso e perdonate voi stessi. Come diceva San Giovanni Paolo II, la Confessione è un atto di onestà e coraggio – un atto di affidamento, al di là del peccato, alla misericordia di un Dio amorevole e che perdona.

7 Decidete

Ora che vi siete presi un po’ di tempo per riflettere, prendete una decisione. Perseverate nella fede credendo e seguendo il Potere Onnipotente di Dio e le verità della Chiesa. Perseverate nella speranza vivendo con il desiderio del Regno dei Cieli e riconoscendo che lì risiede la felicità ultima. Perseverate nella carità, o nell’amore, amando Dio al di sopra di tutte le cose e il prossimo come voi stessi.

8 Rendete grazie... e preparatevi!

Sfide, difficoltà e “giornate no” vanno e vengono, ma rendete grazie sempre, perché ci esortano a rimanere sempre veri discepoli di Gesù Cristo. “Siate sempre gioiosi; non cessate mai di pregare; in ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi” (1 Tessalonicesi 5, 16-18). Siate pronti alle sfide, rispondete da discepoli e rimanete saldi nel vostro impegno a vivere il Vangelo!

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cattolici
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni