Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
San Leone IX
home iconSpiritualità
line break icon

Sei tra le braccia di tuo Padre, non hai bisogno di altro

FATHER, PLAY, DAUGHTER

Yuganov Konstantin | Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 15/07/20

La rivelazione di Dio assomiglia a un padre che prende in braccio suo figlio, da quella prospettiva lo sguardo accoglie e guarda tutto ciò che accade.

In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli.
Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te.
Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare». (Mt 11,25-27)

“Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te.”. La logica dei piccoli è la logica di quell’infanzia spirituale che molti santi ci hanno indicato come una via certa per arrivare al Signore. Farsi piccoli significa mettersi in una posizione di accoglienza e non di possesso. Un piccolo non vuole manovrare, ma accetta di essere preso in braccio.

E la rivelazione di Dio assomiglia proprio al gesto di essere presi in braccio, e da quella prospettiva guardare tutto il resto del mondo e dell’esistenza. I piccoli non antepongono i loro ragionamenti all’ascolto, ma fanno sempre precedere l’ascolto ai loro ragionamenti. I piccoli si lasciano mettere in discussione nell’immaginario che si sono creati e accettano che qualcuno doni loro un immaginario migliore e meno psicologico. I piccoli godono delle cose, mentre i grandi vivono costantemente nell’ansia di perderle. “Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare”. Gesù precisa un dettaglio che troppo spesso ci sfugge: la fede è un dono, non il risultato di uno sforzo o di una tecnica. Per questo l’unica grande cosa che interiormente ci prepara ad accogliere questo dono è il desiderio struggente di Dio, la voglia infinita di volerLo incontrare. Finché questo desiderio non ci fa anelare a Lui, vivremo costantemente nella frustrazione di volerlo costringere a venire nella nostra vita propiziandocelo con sforzi e parole. La preghiera è un cuore che ha imparato a desiderare con umiltà e attesa. E questa è anche la definizione di piccolo. Infatti un piccolo, secondo la logica del Vangelo, è uno che si aspetta tutto da Dio e ha smesso di pensare che da solo è capace di qualcosa di così grande. La piccolezza è solo un altro modo di dire l’umiltà.

#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni