Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Non faranno male alla vostra anima se non lo permettete

padre Carlos Padilla - pubblicato il 25/06/20

E se scoprissero i miei difetti?

So di avere dei peccati, e a volte mi spaventa confessarli. Non voglio essere diffamato o che dicano a tutti la mia mediocrità restando poi solo. Quanta povertà nella mia anima!

Ho paura degli uomini con le loro menzogne, la loro rabbia, le loro diffamazioni, i loro desideri di vendetta. Perdo la pace.

La paura mi allontana dagli uomini. Temo le loro azioni nascoste piene di malvagità. A volte immagino un male possibile e vivo con paura. E se perdessi la fama? E se venissi giudicato, condannato?

BULLYING
By vectorfusionart | Shutterstock

Se ci penso bene, l’uomo non può farmi nulla: “Non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l’anima”.

Potranno ferirmi nel corpo, ma l’anima resta intatta. Non possono danneggiarmi nell’anima se non lo permetto. Possono trascinarmi, ma l’anima non si corrompe. Non si lascia trasportare.

L’opinione degli uomini non ha tanta importanza. Il loro giudizio e la loro condanna non hanno valore. Perché mi spavento tanto? È la mia vanità a legarmi. Il mio amor proprio, il mio orgoglio smisurato.

Voglio trionfare e ottenere quello che nessuno ha ottenuto. Non mi basta essere il numero uno, voglio esserlo sempre. Per più tempo possibile.

La paura degli uomini è espressione della mia povertà. Mi sento molto piccolo temendo gli uomini. Che mi possono fare?

Non è poi così negativo…

Possono mentire su di me, possono inventare storie o proclamare al mondo i miei peccati. Tutto questo non farà che contribuire alla mia crescita nell’umiltà, al fatto che io dia valore a ciò che è realmente importante.

Smetterò di mendicare amore e affetto al mondo. Imparerò a vivere con pace nella persecuzione. Non è così male. Accettare la vita com’è è l’unica via per avere pace ed essere felice.

Non dipendo dall’approvazione di tutti. L’eco della mia vita tra gli uomini non è la cosa più importante. Mi rilasso guardando Gesù. Il giusto è condannato ingiustamente. L’innocente viene assassinato come se fosse colpevole.

Spesso, quando mi accusano di qualcosa che non è giusto o ridono di me per un difetto che non credo di avere scoppio con furia. Non voglio che il mondo sia ingiusto con me. Voglio che sappiano la verità che mi conviene.

Dimentico qualcosa che Gesù mi ricorda: “Non c’è niente di nascosto che non debba essere scoperto, né di occulto che non debba essere conosciuto”.

Se inventano accuse false, il tempo metterà ciascuno al proprio posto, anche se io sarò già in cielo. Se dicono qualcosa di falso e mi favorisce, lo stesso tempo metterà in chiaro le cose. Ciò che è nascosto uscirà alla luce.

Perché allora temo che mentano su di me ed esprimano accuse false? Non è ciò che conta. Anche Gesù lo ha vissuto, e oggi è vivo, risorto, e conosco la verità su di Lui. E Lo amo.

Non voglio vivere con paura, nascosto, protetto, nascondendomi per paura di essere accusato.

Mi fa paura che gli altri inventino menzogne su di me, o mi accusino di qualcosa che non ho fatto e macchino la mia fama per sempre. So che non è ciò che conta, ma mi costa.

Lo so, Gesù mi ama e mi conosce. E mi proteggerà sempre. E se non mi vedo protetto sulla Terra, sarò sicuramente in salvo n cielo.

Non entro in quella lotta contro chi non vuole il mio bene. Voglio vivere in pace senza proteggermi né difendermi tanto. Guardo Gesù e confido.

  • 1
  • 2
Tags:
animadolore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni