Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

Lo splendido momento in cui una malata di Alzheimer risponde agli inni cristiani

Gladys Wilson and Naomi Feil
Condividi

Persa nel suo mondo non verbale, Gladys Wilson comunica attraverso gli inni

Naomi Feil è una terapeuta ebrea che è riuscita ad aprire una breccia nel mondo di un’anziana malata di Alzheimer attraverso la musica cristiana.

La Feil ha ideato una forma di trattamento chiamata “Terapia di Validazione”, che mira ad aiutare le persone con disabilità cognitive e demenza, come l’Alzheimer. La terapia implica il fatto di incoraggiare la comunicazione con un paziente attraverso il rispetto, tenendo conto dei suoi sentimenti e delle sue opinioni.

Il video in cui la Feil canta con Gladys Wilson è l’esempio perfetto del funzionamento di questa terapia.

Cantando inni familiari del passato della Wilson, la Feil riesce a far breccia nella paziente e a stabilire un collegamento, facendola sentire più sicura.

La reazione della paziente agli inni è splendida, ed emerge la sua passione per la musica e le parole spirituali, mentre cerca di unirsi alla Feil. La terapeuta risponde alle reazioni della Wilson, e presto le due donne si uniscono nell’amore della malata per Gesù.

Per qualche momento, la paziente è consapevole a livello cognitivo e si sente sicura. È un piccolo istante, ma una grande vittoria per la Feil, che riesce a vedere una scintilla della vera personalità della sua paziente.

https://youtu.be/CrZXz10FcVM

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni