Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 23 Aprile |
San Giorgio
home iconSpiritualità
line break icon

Ascoltare e amare, unica strada per non perdere l’essenziale della fede

HOLY INNOCENTS NEW YORK CITY 2019

Jeffrey Bruno

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 04/06/20

Gesù ci esorta a rompere la chiusura nell'autoreferenzialità e a metterci in gioco con tutto il cuore e la mente, non separando l'amore di Dio da quello al prossimo.

In quel tempo, si accostò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?».
Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l’unico Signore;
amerai dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza.
E il secondo è questo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Non c’è altro comandamento più importante di questi».
Allora lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità che Egli è unico e non v’è altri all’infuori di lui;
amarlo con tutto il cuore, con tutta la mente e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso val più di tutti gli olocausti e i sacrifici».
Gesù, vedendo che aveva risposto saggiamente, gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo. (Mc 12,28-34)

La domanda posta dallo scriba nel Vangelo di oggi è la famosa domanda da un milione di dollari: “Qual è il primo di tutti i comandamenti?”. Che è un po’ come dire: “dopo fiumi di teologie, di comandamenti e di pratiche religiose, qual è la cosa che conta di più?”. Gesù risponde da manuale ma mettendo insieme due cose importanti: “Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l’unico Signore; amerai dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza. E il secondo è questo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Non c’è altro comandamento più importante di questi»”. Prima di spostare l’attenzione sul contenuto che Gesù indica forse la vera risposta la si trova nei due verbi usati: ascoltare e amare. La fede vale essenzialmente per questi due verbi.

Infatti l’ascolto è il verbo che ci strappa dalla tentazione di rimanere al chiuso dei nostri ragionamenti, dell’autoreferenzialità. La persona che ascolta è colei che ha aperto un varco nel suo io ripiegato su sé stesso. Il verbo amare invece è il verbo che coinvolge la persona nella sua totalità: “con tutto il cuore, la mente e la forza”. Rompere la chiusura e mettersi in gioco nella totalità è l’essenziale vero della fede. Ma l’altra dimensione che emerge dalla risposta di Gesù è la riconciliazione che Egli porta tra il verticale e l’orizzontale. Il primo comandamento consiste nel non separare l’amore a Dio e l’amore al prossimo. È infatti dalla separazione di questi due amori che nascono quelle patologie della fede che rendono il credente o troppo spiritualista o semplicemente un operatore sociale. Amare Dio non può escludere amare il prossimo, e amare il prossimo non può prescindere dall’amore a Dio ma anche dall’amore di se stessi. Così Gesù in un colpo solo ripropone la logica dei tre amori (a Dio, al prossimo e a se stessi) come unica strada possibile per non perdere di vista l’essenziale della fede. Fare questo vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici.

#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa sui cristiani “malati” di protagonismo: non d...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
5
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
6
PRIEST,ROMAN,COLLAR
Ary Waldir Ramos Díaz
Aveva un contratto con la Roma, ma ha preferito firmare con Dio
7
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni