Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

6 madri “single” diventate sante

SINGLE MOM SAINTS
Condividi

Le madri che allevano i figli da sole possono contare su questi intercessori celesti

A volte all’interno della Chiesa le madri single possono sentirsi dimenticate, perfino invisibili, ma molte sante erano madri single – vedove, divorziate o mai sposate. Vi parleremo di sei di loro:

1 Santa Margherita da Cortona (1247-1297)

ŚWIĘTA MAŁGORZATA Z KORTONY
Wikipedia | Domena publiczna

Era l’amante di un uomo ricco e la madre di suo figlio. Quando quest’ultimo era ancora abbastanza giovane, il padre venne assassinato. Margherita avrebbe potuto cercare di rimanere in casa sua con la speranza che l’erede del suo amante onorasse il figlio del defunto, e avrebbe potuto tenere i tanti regali che aveva ricevuto, ma li vendette per provvedere a se stessa e al figlio.

Margherita si era convertita vedendo il cadavere dell’uomo che amava, un uomo che sapeva essere morto nel peccato. Si pentì dei suoi peccati e prese suo figlio, lasciandosi indietro tutte le ricchezze a cui aveva diritto.

Cercò di tornare a casa, ma la sua matrigna la rifiutò. Cercò quindi rifugio in un convento francescano, dove le dissero che era troppo giovane e bella per vivere con i frati.

Trovò quindi una casa in città insieme ad altre due donne e lì allevò il figlio, che in seguito diventò frate. Margherita divenne terziaria francescana e consigliera spirituale di molti, ma continuò a subire accuse diffamatorie a causa del suo passato.

2 Beata Colomba Kang Wan-suk (1761-1801)

COLUMBA KANG WAN SUK
Fair use

Fu una convertita coreana al cristianesimo che portò il figliastro, i genitori e la suocera a Cristo. Suo marito ridicolizzò la sua fede, e finì per lasciarla per una concubina.

Colomba allevò poi il suo figliastro, il beato Philip Hong Pil-ju, e sua figlia, e la sua casa divenne il centro della Chiesa in Corea.

Per il resto della sua vita Colomba fu evangelizzatrice e catechista, protettrice dell’unico sacerdote (perseguitato) della Corea e cuore della sua comunità, prima di essere arrestata insieme al figliastro e martirizzata a 40 anni.

3 Santa Cecilia Yu So-sa (1761-1839)

CECILIA YU
Public domain

Perse il marito, il beato Agostino Chong, per martirio nel 1801, quando suo figlio, San Paolo Chong Ha-sang, aveva 7 anni e sua figlia, Santa Elisabetta Jeong Jeong-rye, 5.

Li allevò da sola, nonostante la persecuzione di alcuni membri della famiglia che sapevano della sua fede. I tre rimasero fedeli nella povertà, e vennero martirizzati durante le persecuzioni del 1839.

Paolo Chong Ha-sang è uno dei martiri coreani più importanti; fu grazie alle sue suppliche che i missionari vennero finalmente inviati in Corea dopo che la Chiesa era stata per decenni senza sacerdoti.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni