Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconSpiritualità
line break icon

“Voglio consacrarmi alla Vergine Maria ma non so come”. Ve lo diciamo noi!

© Antoine Mekary

Catholic Link - pubblicato il 07/05/20

di Silvana Ramos

Siamo appena entrati nel mese mariano, che per i cattolici significa molto, essendo il mese dedicato alla nostra Madre Celeste. Maria è sempre al nostro fianco, guidandoci e presentandosi personalmente nella storia dell’uomo per “richiamare l’attenzione” per condurci a suo Figlio.

Nella Chiesa abbiamo molte risorse spirituali che rappresentano veri doni per avvicinarci di più a nostra Madre, dal Rosario, arma contro il male presentata da Lei stessa, a piccole giaculatorie che ci possono accompagnare nel corso della giornata. Non sono semplici risorse per tenerla presente, ma strumenti per costruire un rapporto più intimo con Lei, accettandola e adottandola sempre più come madre.

Uno di questi doni, del quale spesso non sappiamo ancora molto, è la consacrazione mariana. L’atto di consagrarsi significa qualcosa di un po’ più profondo del semplice donarsi. La consacrazione implica il fatto di dedicarsi con estrema efficacia e ardore a qualcosa di specifico, in questo caso Maria.

Interpretato correttamente, significherebbe dedicare tutta la vita con ardore alla cura, alla guida e alla protezione della Vergine Maria, ovvero essere tutto suo da qui all’eternità (Totus Tuus).

Perché fare la consacrazione a Maria?

VIRGIN MARY STATUE
Pascal Deloche / Godong

Gesù sulla croce ci fa uno splendido regalo: sua Madre. Ci dona a Lei, ci mette sotto la sua cura e la sua protezione. Ci dice anche di essere suoi figli, di adottarla come nostra Madre Celeste.

L’unione che ci indica Gesù nei confronti di sua madre non è amicale o optativa, ma ci dona a Lei come suoi figli. Dall’inizio della Chiesa, i primi cristiani hanno riconosciuto la santità di Maria e le hanno concesso un luogo estremamente speciale perché si tratta della Madre di Dio.

Molti di noi nutrono una devozione particolare per Maria. In base al nostro carisma e alla nostra spiritualità, ci sono invocazioni mariane che ci risultano più vicine, ma Lei è sempre la stessa. Se recito il Rosario, se mi affido spesso a lei, cos’ha di particolare una consacrazione mariana?

Nessuno è come Maria, con la sua purezza unica e il suo “Sì” fedelissimo e incondizionato. La sua unione tanto profonda con Dio rende la Vergine Maria il cammino più sicuro per arrivare a Cristo. Nessuno come Lei conosce il Suo cuore, e nessuno come Lei potrà portarci a Lui.

Chi può farla?

By Aquarius Studio | Shutterstock

Maria è la madre di tutti. Siamo i suoi piccoli figli. La consacrazione mariana è una cosa che possiamo fare tutti – single, sposati, laici, consacrati, religiosi, religiose e sacerdoti. Tutti possiamo dedicarci completamente a Cristo attraverso Maria, sua Madre.

San Giovanni Paolo II ci ha insegnato, attraverso il suo motto Totus Tuus, il significato di consacrarsi a Maria; una consacrazione che egli ha realizzato dopo aver letto il Trattato della Vera Devozione di San Luigi Maria Grignion de Montfort.

Egli considerava la consacrazione come la sua grande arma per il combattimento spirituale. Spesso raccontava del grande impatto che questo libro aveva avuto sulla sua vita, e di fatto il suo motto, Totus tuus ego sum et omnia mea tua sunt. Accipio te in mea omnia. Praebe mihi cor tuum Maria! (Sono tutto tuo e tutto ciò che è mio è tuo. Ti accolgo come mio tutto. Donami il tuo cuore, Maria!) è tratto da questo libro.

  • 1
  • 2
Tags:
consacrazione a maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni