Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 28 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Inginocchiati di fronte al coniuge, ai figli e lavagli i piedi chiedendo perdono

web3-father-and-little-son-having-heart-to-heart-talk-at-home-daddy-try-to-help-solve-problems-search-solution-together-parent-showing-care-and-love-or-older-brother-ask-forgiveness-to-y.jpg

fizkes | Shutterstock

Don Antonello Iapicca - pubblicato il 09/04/20

Chi è solo può farlo magari al telefono, con le persone più vicine. Credetemi, sarà un Giovedì Santo meraviglioso!

“Approfittando del momento presente…”. Sono certo che oggi il Signore stupirà tutti noi. Viene nell’intimità del Cenacolo che sono le nostre case, si inginocchia dinanzi a noi e si dona sino alla fine per perdonarci e farci uno con Lui. In un’intimità forse sconosciuta. Chiediamoglielo, con le lacrime agli occhi, e poi, dopo aver proclamato il Vangelo e pregato insieme, prepariamo un catino, una brocca con dell’acqua e un asciugamano. E inginocchiamoci stasera di fronte al coniuge, ai figli, ai genitori e laviamoci i piedi mutuamente, chiedendoci perdono.

WASHING, FEET
Kittibowornphatnon | Shutterstock

Anche chi è solo può farlo magari al telefono, con le persone più vicine. Credetemi, sarà un Giovedì Santo meraviglioso, un anticipo della Pasqua nell’esperienza autentica del perdono e dell’amore di Cristo riversato in noi che giunge a chi ci è accanto. Grandi e inimmaginabili riconciliazioni ci aspettano stasera, misericordia che cambierà la vita di molti. Basta chiederlo, umilmente, e Cristo lo compirà, gratuitamente.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA DON ANTONELLO IAPICCA MISSIONARIO IN GIAPPONE

Tags:
giovedi santolavanda dei piediperdono
Top 10
See More