Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 06 Marzo |
San Julián di Toledo
home iconStorie
line break icon

Un fioraio francese mette tutti i suoi fiori sulle tombe locali durante la pandemia di coronavirus

cementerio

pixabay

Cerith Gardiner - pubblicato il 06/04/20

Volendo esprimere la propria solidarietà, ha trovato un luogo perfetto per il suo stock

La pandemia di COVID-19 sta provocando grandi problemi a molte imprese, piccole e grandi. Alcune sono costrette a smettere di lavorare, e la merce si guasta. Il proprietario di un vivaio francese, che ha dovuto mettere temporaneamente in cassa integrazione i suoi 12 dipendenti, voleva mostrare un po’ di solidarietà in questo momento difficile.

Romain Banilat ha spiegato che le piante cresciute nelle sue serre avevano una vita limitata, perché dopo due settimane avrebbero dovuto essere gettate via. Considerando che il periodo della quarantena in Francia andrà ben oltre questo termine, Banilat ha deciso che avrebbe portato tutte le piante in un cimitero locale e le avrebbe poste sulle tombe che nessuno avrebbe visitato per via dell’isolamento.

Condividendo le sue fotografie su Facebook, Banilat ha spiegato che ha deciso di farlo sapendo che i suoi clienti non avrebbero potuto portare i fiori sulla tomba dei propri cari.

Il fioraio ha detto di aver compiuto questo gesto spinto solo dalla solidarietà e non dall’interesse: “Penso che in momenti come questo dobbiamo unirci davvero. Anche se affronteremo tutti delle difficoltà alla fine della crisi, saremo più forti, più saldi, più grandi… siate pazienti”.

Con gesti generosi e attenti com questo, possiamo pensare che nel post-coronavirus vedremo il bene nel mondo con un po’ più di chiarezza.

Tags:
coronavirusfiorifranciasolidarietatomba
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
5
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
Gelsomino Del Guercio
“Solo tu potevi capire Maria”. Lettera di Don Tonino Bello a San ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni