Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconSpiritualità
line break icon

Giuseppe: l'umiltà di lasciarsi guidare e la concretezza che realizza tutti i sogni

ST JOSEPH

Skalekar|Pixabay

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 19/03/20

Due caratteristiche che rendono questo Santo un modello di padre e di vero cristiano: avere l'umiltà di lasciarsi ispirare da Dio, di fargli spazio nei piani già definiti spesso e poi trovare la forza per realizzare quello che altrimenti sarebbe solo un bel sogno che svanisce all'alba.

Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù chiamato Cristo.
Ecco come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto.
Mentre però stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo.
Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore.

Matteo 1,16
Matteo 1,18-21

La figura di Giuseppe è una figura capitale per comprendere la storia della salvezza. Lo è fondamentalmente per due ragioni. Il primo consiste nel fatto che la sua presenza ci ricorda il realismo con cui Dio agisce per salvarci. Infatti si fa bisognoso dell’aiuto pratico, concreto, operoso, efficace di quest’uomo come il vero miracolo che rende possibile la venuta di Suo Figlio nel mondo. Il secondo motivo è la profonda libertà con cui Giuseppe mette da parte i suoi progetti e fa spazio alla volontà di un Dio che non comprende fino in fondo ma che avverte come Colui a cui consegnare la propria storia. È la stessa esperienza che facciamo noi quando ci ritroviamo con delle vite che sembrano mettere in crisi tutte le nostre aspettative. Abbiamo la sensazione che la volontà di Dio non solo non coincida con la nostra ma che molto spesso sia esattamente il contrario della nostra. Ma quando si è disposti ad assecondare ciò che il Signore ci mette davanti, solo allora ci sia accorge che in quello che di misterioso e apparentemente non scelto, si nascondo il compimento più vero e più profondo di ciò che avevamo desiderato. Giuseppe rappresenta in massimo grado l’esempio più alto di chi ha vissuto una vita con questa prospettiva e con infinita fiducia nella misteriosa volontà di Dio. Ecco perché la dinamica del sogno e delle scelte in lui trovano sempre un binomio vincente.

Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa.

Rimanere intrappolati nei sogni significa rimanere in ostaggio solo delle proprie aspettative. Fare delle scelte senza nessuna idealità, nessun sogno alla base significa vivere solo calcolando la vita. Giuseppe unisce questi due aspetti e tira fuori ciò che un cristiano dovrebbe essere: uno che è capace di sognare e allo stesso tempo si prende la responsabilità di ciò che c’è. Con un uomo così Dio ha consegnato a mani sicuro Suo Figlio e la Madre. In fondo non poteva scegliere persona migliore di Giuseppe per dare a lui quello che tu più prezioso il cielo aveva.

#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni