Aleteia
mercoledì 30 Settembre |
San Girolamo
Chiesa

Il Papa a piedi per Roma: va a pregare la Madonna per la fine del Coronavirus

pope rome street

Vatican Media /AFP

Gelsomino Del Guercio | Sun Mar 15 2020

Il Papa nel pomeriggio di domenica 15 marzo ha lasciato il Vaticano in forma privata e si è recato in visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore, e poi alla Chiesa di San Marcello dove si trova un crocifisso miracoloso

Questo pomeriggio (15 marzo) Papa Francesco ha lasciato il Vaticano in forma privata e si è recato in visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore, per rivolgere una preghiera alla Vergine, Salus populi Romani.

Pope prays christ
VATICAN MEDIA / AFP

«Successivamente, facendo un tratto di Via del Corso a piedi, come in pellegrinaggio, il Santo Padre ha raggiunto la chiesa di San Marcello al Corso», per pregare per «la fine della pandemia». Lo riferisce il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni.

Nella chiesa di San Marcello al Corso, infatti, si trova il Crocifisso miracoloso che nel 1522 venne portato in processione per i quartieri della città perché finisse la ‘Grande Peste‘ a Roma (La Repubblica, 15 marzo).

Cosa accadde nel 1522

Quando Roma viene flagellata da questa terribile epidemia, «il popolo porta il crocifisso in processione, riuscendo a vincere anche i divieti delle autorità, comprensibilmente preoccupate per il diffondersi del contagio». Il crocifisso viene portato per le vie dell’Urbe verso la basilica di San Pietro. La processione dura «16 giorni: dal 4 al 20 agosto del 1522. Man mano che si procede, la peste dà segni di regressione, e dunque ogni quartiere cerca di trattenere il crocifisso il più a lungo possibile».

Al termine, al momento del rientro in chiesa, «la peste è del tutto cessata. A partire dal 1600, «la processione dalla chiesa di San Marcello alla basilica di San Pietro è diventata una tradizione durante lo svolgimento dell’Anno Santo».

© Vatican Media

Un’ora e mezza

L’intenzione di Papa Francesco, ha aggiunto Bruni, «si è rivolta anche agli operatori sanitari, ai medici, agli infermieri, e a quanti in questi giorni, con il loro lavoro, garantiscono il funzionamento della società».

È durata circa un’ora e mezza l’uscita, con cui il Papa ha voluto testimoniare ancora la sua profonda vicinanza con chi sta soffrendo, con chi sta curando, sta lavorando e sta avendo paura (La Stampa, 15 marzo).

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coronaviruspapa francescopeste
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
Gelsomino Del Guercio
Parla il sacerdote che ha vinto 35mila euro a...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Oleada Joven
Lettera di Gesù a te: dalla mia croce alla tu...
LUXOR FILM FESTIVAL
Zoe Romanowsky
Un filmato potente di appena un minuto sul ma...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni