Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché prego ma la sofferenza non finisce?

WOMAN SUFFERING

Photographee.eu I Shutterstock

Tom Hoopes - pubblicato il 10/03/20

2: Questa vita non è tutto ciò che esiste

Questa vita non è che una goccia nell’oceano di tutto ciò che è l’esistenza. Ciò non vuol dire che la vita non conti, ma che la nostra prospettiva può essere sbagliata.

Amo il modo in cui lo ha spiegato Benedetto XVI, per il quale la vita eterna non è “un continuo susseguirsi di giorni del calendario, ma qualcosa come il momento colmo di appagamento, in cui la totalità ci abbraccia e noi abbracciamo la totalità. Sarebbe il momento dell’immergersi nell’oceano dell’infinito amore”.

Il cielo è la dimora di Dio, un nuovo paradiso e una nuova terra, e un incontro con l’Amore e la nostra vera casa.

3: In Gesù Cristo, l’amore e la sofferenza diventano una cosa sola

Gesù è stato il “servo sofferente” per tutta la vita. Piange quando Lazzaro muore, piange su Gerusalemme, soffre per l’infedeltà e il tradimento, suda sangue e prega che il calice della Passione possa passare da Lui – e poi abbraccia la volontà di Dio, anche se questo significa tortura e morte.

In Cristo, amore e sofferenza sono una cosa sola, e questo crea la nostra dolcezza finale e il nostro cammino finale per la vita eterna, dove “ogni nostra lacrima sarà asciugata”.

4: Se non credete a me, chiedete a Gesù

Non sono sicuro del fatto che tutto questo sia stato affermato nel miglior modo possibile, e magari sembrano tutte banalità, ma se Gesù è Colui che la nostra fede dice che sia – e lo è –, allora abbiamo una risorsa sicura. Chiediamo a Lui. Diciamo: “Signore, aiutami a capire perché questo sta accadendo”.

Gliel’ho chiesto varie volte nei giorni più oscuri, e ho sempre ricevuto una risposta: l’amore è fondamentale, il dolore è temporaneo e i nostri desideri più profondi di pace e gioia solo lì perché Dio li esaudirà.

  • 1
  • 2
Tags:
gesù cristopreghierasofferenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni