Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconFor Her
line break icon

Perché se mia moglie mi picchia non vengo preso sul serio?

VIOLENCE

Pattie Steib|Shutterstock

Semprenews - pubblicato il 10/01/20

La violenza non ha genere, né forme più o meno accettabili di altre: va sempre evitata, dalle parole ai pugni. Quella delle donne sugli uomini, fenomeno reale, sembra essere ancora un tema tabù.

di Marco Scarmagnani

Ciao Marco, ti scrivo per raccontarti una cosa che mi ha molto sconvolto. Ieri sera sono uscito con un mio amico che aveva un occhio nero e, quando gli ho chiesto cosa fosse stato, mi ha risposto che è stato un pugno di sua moglie. Me l’ha detto ridendo, ed io pensavo che scherzasse, ma poi la faccenda si è fatta seria, perché ho capito che non scherzava affatto. Solo che io ero imbarazzatissimo, non sapevo se fare una battuta (tipo meglio che l’abbia picchiato lei perché lui è più grosso) oppure chiedergli qualcosa. Lui ha preferito cambiare discorso ma, ti giuro, io non ho dormito stanotte. Ecco, mi sono alzato e te l’ho scritto. Lucio

Caro Lucio, capisco che tu possa sentirti turbato. Succede ogni volta che entriamo a contatto con la violenza. In questo caso era un tuo amico, del tuo stesso sesso, forse ti sei identificato, forse ti sei sentito confuso perché solitamente siamo abituati a leggere fatti di cronaca dove è l’uomo che usa violenza contro una donna. In realtà sono venuto più volte a contatto con casi simili, non sono così rari, ma in genere vengono nascosti.

Violenza di genere

Ci sono molte complessità nella violenza di genere. La violenza è sempre un male e non va mai giustificata. Ma in questo caso ci sono delle distorsioni piuttosto inusuali. Ti faccio un esempio fresco fresco: stamattina ho provato – tra le mie conoscenze – ad accennare brevemente a questa tua mail, e le risposte sono state nell’ordine: una risata, «Cosa vuoi che sia? La donna mica gli può far male», «Poteva farsi furbo», «Chissà cosa avrà fatto quel marito (seguito da risatina maliziosa)» e «Bisogna essere dei c…oni a prenderle da una donna».
Ecco che, la stessa società che cerca di annullare gli stereotipi di genere, spudoratamente perpetua dei banali stereotipi rispetto alla violenza di genere che ha per vittima un uomo. Nessuno si permetterebbe di ridere di una moglie con un occhio nero, né di chiedersi che cosa avesse fatto per “meritarselo”.




Leggi anche:
Come posso salvare la mia famiglia dalla violenza domestica?

Il sesso forte?

Non conoscendo l’entità del fenomeno ho fatto una veloce ricerca in rete, e su Wikipedia ho trovato questo stralcio interessante:

Alcuni ricercatori ritengono che la violenza contro gli uomini sia un serio problema sociale, oggetto di meno attenzione che la violenza contro le donne e che sia un fenomeno diverso dalla violenza sulle donne per natura, contesto e modalità di studio.Tra le ragioni per cui la violenza contro gli uomini sarebbe considerata un tabù sociale, viene indicato lo stereotipo dell’uomo come sesso forte, che porterebbe a una scarsità di studi sulla violenza delle donne contro gli uomini, sebbene esistano. Secondo alcuni autori, gli uomini sarebbero sottorappresentati come vittime e sovrarappresentati come autori di violenze.

La violenza in famiglia

Ironia della sorte, la tua mail è arrivata dopo la “Giornata contro la violenza sulle donne”. So che rischio di essere impopolare ma non mi convince questa sorta di lotta di classe applicata all’interno delle relazioni familiari, come esistessero delle categorie e dei sindacati a proteggerle. Esistono molte forme di violenza. La violenza verbale reiterata, l’umiliazione, il ricatto, sono altre forme di violenza che anche laddove non raggiungano una rilevanza penale, ugualmente avvelenano i rapporti. Poi c’è la violenza dei genitori contro i figli, con supposte valenze educative; e la violenza contro gli anziani. Tutti siamo a rischio. Verrà un giorno – spero – in cui ci sarà la “Giornata contro la violenza in famiglia” perché tutti, uomini, donne, genitori, figli lavorino per creare un ambiente dove la tentazione alla supremazia sia sostituita dal confronto e dall’arricchimento reciproco.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DAL BLOG SEMPRENEWS

Tags:
coppiamatrimonioviolenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni