Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Gennaio |
Sant'Antonio
home iconStile di vita
line break icon

7 suggerimenti per chi non vuole allevare figli consumisti

SHOPPING

Jag_cz - Shutterstock

Sempre Família - pubblicato il 18/12/19

Uno dei primi passi è insegnare ai bambini il valore del denaro

In televisione e su Internet, i piccoli vengono bombardati di annuncia tentatori per la loro età: bambole, passeggini, giochi elettronici…

Anche nei centri commerciali e nei supermercati, la logica del marketing cerca di sedurre i più piccoli. Molti non riescono a resistere. Risultato: capricci e altri capricci perché i genitori comprino l’oggetto dei loro desideri, che sembra essere lì a portata di mano.

Cosa devono fare i genitori in quel momento? Comprare tutto quello che chiedono i figli? Insegnare loro il valore del denaro e che non possono aver tutto ciò che desiderano?

La loro decisione in quel momento sarà cruciale per formare una personalità consumistica o più conservatrice nei bambini.

Per chi non vuole un adulto consumista in casa, il sito Sempre Família ha sottolineato sette attggiamenti che come padre o madre bisogna adottare con i bambini prima che sia troppo tardi. Eccoli:

1 Imparate a dire di no

I bambini devono capire che non possono avere tutto ciò che desiderano. Purtroppo, molte famiglie credono che cedere ai desideri di bambini sia una prova d’amore. Il senso di colpa per il fatto di non avere il tempo per stare con i bambini può portare i genitori ad avere difficoltà a non acconsentire a una richiesta, ma ricordatevi che dire di no è fondamentale per allevare i figli con disciplina, carattere e discernimento.

2 Date tempo al tempo

Non accelerate le fasi della vita. I bambini devono essere trattati com tali. Anche se vostro figlio li chiede, non comprate prodotti che possano incentivarlo ad agire come se fosse una persona più grande. È una trappola, e può portare a conseguenze gravi per il futuro di vostro figlio.

3 Mostrate che il denaro non cade dal cielo

Insegnate il valore del denaro. Quando il bambino impara che ogni prodotto annunciato ha un prezzo e che il denaro per comprarlo dev’essere guadagnato attraverso il lavoro e l’economia, capisce meglio i “no” ricevuti.

  • 1
  • 2
Tags:
bambiniconsumismofigli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni