Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

9 modi per onorare l’Immacolata Concezione nel mese di dicembre

MOTHER MARY
Anett Horvath | Shutterstock
Condividi
Per i cattolici, dicembre è il mese dell’Immacolata Concezione, ed è un momento ideale per rafforzare il nostro legame alla Madonna.

La Chiesa ha parlato dell’Immacolata Concezione per molto tempo, ma solo nel 1854 Papa Pio IX ha proclamato ufficialmente che la Beata Vergine Maria, “nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale”.

Questo insegnamento si riferisce al concepimento di Maria nel grembo di Sant’Anna, sua madre. La redenzione è stata applicata alla nostra Beata Madre fin dal concepimento, per i meriti di Gesù Cristo, suo figlio – una realtà che suscita davvero stupore. Preservata dal peccato originale, Maria è stata chiamata “il vanto solitario della nostra natura contaminata”, per usare le parole del grande poeta William Wordsworth.

Maria è rimasta esente dal peccato per tutta la sua vita. Onorare la sua purezza è un antidoto a quello che a volte è il trambusto del mese di dicembre, e una devozione complementare alle nostre solite attività dell’Avvento che culminano nello splendore festoso del Natale.

Continuando la nostra serie mensile su come inserire il tema cattolico di ogni mese nella propria vita, ecco 10 modi per onorare l’Immacolata Concezione in questo dicembre.

1 Invocare l’intercessione dei Santi Gioacchino e Anna, genitori della nostra Beata Madre

POCAŁUNEK JOACHIMA I ANNY
WikiArt | Domena publiczna

Meditate sullo splendido affresco “Incontro alla Porta d’Oro” di Giotto (1304–1306), che illustra i santi genitori di Maria uniti da un santo bacio dopo aver scoperto che Sant’Anna è incinta di Maria. I loro volti, che si uniscono a formare un unico volto d’amore, sono pieni di emozione. Pensate di recitare una preghiera o una novena ai nonni di Gesù.

2 Praticate la gratitudine per il vostro Battesimo e tenete a mente l’obiettivo del Paradiso

Ringraziamo Dio per il fatto che mediante il nostro Battesimo siamo stati ripuliti dal peccato originale e lavoriamo ogni giorno per tener viva e vivere la fede, ricordando che chi va in Paradiso verrà liberato da ogni macchia di peccato, e quindi un giorno diventerà immacolato. Che dono ci è stato dato, e che speranza dobbiamo avere mentre continuiamo a lavorare per il Regno!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni