Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Un miracolo attribuito alle preghiere del cardinal Wyszyński, tanto amato da Papa Giovanni Paolo II

POPE STEFAN WYSWYNSKI
VATICAN POOL | AFP
Condividi

L’eroico oppositore del comunismo ha ottenuto la guarigione di una vittima del cancro, che potrebbe aprirgli le porte della beatificazione

Il cardinale Stefan Wyszyński, arcivescovo di Gniezno e Varsavia, in Polonia, sarà beatificato dopo un miracolo attribuito alla sua intercessione.

Oltre ad essere amico del futuro Papa, Wyszyński è noto per aver resistito in modo eroico ed efficace al comunismo.

Destinataria del miracolo è stata una donna affetta da cancro alla tiroide guarita nel 1989. Nei 30 anni successivi, non c’è stata remissione della malattia.

Il cardinal Wyszyński (1901-1981) è stato posto agli arresti domiciliari quando era arcivescovo di Varsavia, e non è potuto andare a Roma quando è stato creato cardinale, nel 1953.

È stato fondamentale per la nomina del futuro Giovanni Paolo II ad arcivescovo di Cracovia nel 1964.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni