Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconSpiritualità
line break icon

Sai qual è la vera rivoluzione della preghiera?

PRAYER FOR LIFE,NEW YORK CITY,ROE V WADE

Jeffrey Bruno

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 27/09/19

Siamo abituati a fare noi le domande quando preghiamo. Vogliamo dal Signore risposte, ma non comprendiamo che Lui innanzitutto converte le nostre domande. Pregare è mettersi appartati con Cristo fino al punto da permettergli di rivolgerci una domanda decisiva.

Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto».
Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».
Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno. «Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno». (Luca 9,18-22)

“Un giorno, mentre Gesù si trovava in un luogo appartato a pregare e i discepoli erano con lui, pose loro questa domanda: «Chi sono io secondo la gente?». Essi risposero: «Per alcuni Giovanni il Battista, per altri Elia, per altri uno degli antichi profeti che è risorto»”. Potremmo avere la fretta di pensare che la cosa più importante di questo passo del Vangelo sia la domanda che Gesù pone, ma credo che la prima cosa su cui dovremmo fissare lo sguardo è su ciò che Gesù sta facendo. Il vangelo ci dice che si è messo in un luogo appartato a pregare, e che a partire da questo fa una domanda.E se fosse questa la rivoluzione della nostra preghiera? Cioè pregare è mettersi appartati con Gesù fino al punto da permettergli di rivolgerci una domanda decisiva. Invece siamo abituati a fare noi le domande quando preghiamo. Vogliamo da Gesù risposte, ma non comprendiamo che Gesù è Colui che innanzitutto converte le nostre domande. I discepoli sembrano molto ferrati sugli altri, su ciò che pensa la gente, sul polso della società, ma Gesù non ha ancora tirato fuori la domanda più scottante: “Allora domandò: «Ma voi chi dite che io sia?»”. Ed è qui che cala il silenzio. Solo Pietro rompe l’imbarazzo: “Pietro, prendendo la parola, rispose: «Il Cristo di Dio»”. Che è un modo per dire “tu sei il motivo di tutto”. Se hai chiaro questo allora la tua vita non è più la ricerca di un motivo, ma solo un modo per vivere a partire da questo motivo. Delle volte noi cristiani continuiamo a cercare come se stessimo ancora cercando la risposta più convincente alla nostra domanda di fondo. Ma la risposta c’è già: è Cristo. Il nostro vero problema è capire come si vive a partire da una simile risposta. Deve rasserenarci il fatto che nemmeno i discepoli sapevano bene cosa ciò significasse, e che c’hanno messo del tempo per capirlo. La Chiesa è un bagaglio di esperienza che ci mostra come nella storia migliaia di nostri fratelli hanno tentato di vivere a partire da questa risposta. I santi sono dei tentativi geniali di messa in pratica di una simile esistenza.
Luca 9,18-22
#dalvangelodioggi

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA DON LUIGI MARIA EPICOCO

Tags:
vangelo

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni