Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 13 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Si può amare troppo qualcuno?

ŚPIĄCA RODZINA

Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 26/07/19

Donarsi fino a esaurirsi non è amore eccessivo, ma amore malato

Alcune persone servizievoli a volte si esauriscono e scoppiano, e in questo modo sorprendono e allo stesso tempo si mostrano molto umane. Non scoppio anch’io, forse, quando devo fare delle cose che non mi spettano? O quando faccio più di quello che dovrei fare?

Mi stanco di dare, di servire, di donarmi. Accumulo senza protestare. E quando mi stanco salto con violenza e in modo sproporzionato.

Custodisco da molto tempo il rimprovero nel cuore. Sempre io, penso con rancore. Credo di dare più quello che dovrei, più degli altri. Mi si stringono le viscere. Divento suscettibile.

Non voglio servire più di quello che devo. Calcolo ciò che mi spetta. La vita divisa al cinquanta per cento. Se non mi danno quello che mi serve, mi rifiuto di servire più del necessario. E mi lamento.

Gli altri non fanno mai niente. Solo io. Credono di essere nati per essere serviti. E io devo prendermi cura di tutto. E allora cammino nella vita con amarezza.

Servire troppo non sembra giusto. Gli eccessi non sono mai positivi. L’eccesso nella vita può portarmi a dipendenze, deviazioni, esaurimento, stress, depressione, ansia. L’eccesso non va bene.

E l’eccesso in amore? Si può amare troppo qualcuno?

A volte mi confondo. E penso che amare male sia amare troppo. È diverso. Se amo bene, come Dio vuole che ami, il mio amore non è mai troppo.

Se amo male, cercando me stesso, esigendo dipendenza, se amo in modo malato, trattenendo, dipendendo, quell’amore non è eccessivo, semplicemente è un amore malato, un amore che non fa crescere l’altro.

L’amore sano non è mai eccessivo. Una madre ama suo figlio con tutto il suo essere. In modo esagerato. È disposta a dare la propria vita per il figlio. Non ha misura, né prudenza. Ama in eccesso.

Non per questo direi che ama in modo malato. Semplicemente ama in un modo che mi rende presente l’amore di Dio. Così Dio ama me. In modo esagerato. Smisurato. Senza misurare quanto dà, quanto mi dona.

Non si aspetta niente da me. Vuole solo che mi lasci amare da Lui fin nelle viscere. Vuole che noti il suo abbraccio. Spiana il mio cammino senza che me ne renda conto.

E quando cado mi rialza e mi sostiene quando penso di essere stato io con le mie forze. Non valorizzo quel servizio di Dio alla mia vita. Non ne sono riconoscente. Voglio essere più grato e apprezzare il modo in cui Dio mi serve ogni giorno.

Tags:
amareamore
Top 10
See More