Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La Chiesa pentecostale ha almeno tre aspetti negativi

@DR
Condividi

Il movimento di ispirazione cristiana ha buoni numeri sopratutto nel sud America. Ma la dottrina presenta vistose lacune

I Pentecostali sono il gruppo evangelico di matrice protestante più diffuso in Italia e abbracciano numerose comunità molto diverse l’una dall’altra ed esprimono una realtà molto complessa sotto il profili dottrinale e sociale. Gli stessi studiosi di religione sono divisi se ritenere i Pentecostali una setta alla stessa stregua degli Avventisti o dei Mormoni o dei Testimoni di Geova.

Un dato comune ai vari gruppi pentecostali è la loro prospettiva perfezionistica per cui alcuni autori vedono nel pentecostalismo la riproposizione di antiche eresie medioevali secondo cui sarebbe possibile ottenere uno stato di perfetta santificazione già in questa vita. I Pentecostali affermano l’irruzione dello Spirito santo nella vira del fedele e della comunità e ciò si esprime all’esterno con i doni dello Spirito Santo, in particolare con la glossolalia, cioè il parlare in lingue, e il dono delle guarigioni.

© Il Timone
Fernando Casanova, predicatore della chiesa pentecostale

Serpenti velenosi

L’insistenza sui fenomeni carismatici e sui segni esteriori della santificazione, in qualche gruppo pentecostale ha raggiunto delle forme bizzarre come nei gruppi dello snake handling del Tennessee che sulla base del testo del Vangelo di Marco 16,17-18: “Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio scacceranno i demoni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e se berranno qualche veleno, non recherà loro danno”, invitano i loro adepti a tenere in mano serpenti velenosi senza paura. In realtà ciò avviene con conseguenze tragiche, e infatti tali gruppi sono stati vietati dalla legislazione del Tennessee.

Il pastore Joney

Le radici del movimento pentecostale emergono dal movimento di rinnovamento nelle Chiese storiche protestanti, il cosiddetto “Movimento di Santificazione metodista e battista”. La culla del Pentecostalismo internazionale è da tutti ritenuta la vecchia Chiesa metodista di Los Angeles, dove nel 1906 il pastore Joney conduceva uno studio biblico sul libro degli Atti degli Apostoli e con l’insistente preghiera sviluppò una fioritura di carismi.

Negli Stati Uniti il Pentecostalismo si sviluppò un due rami distinti. La corrente dei “negri”, nella quale la fede ha anche una dimensione sociale e politica: nei loro canti (spirituals) si sottolinea come Dio sia impegnato a portare la liberazione agli oppressi; e la corrente dei “bianchi”, maggiormente spiritualizzata, nella quale si esalta il Battesimo dello Spirito con i doni delle lingue e delle guarigioni. Il movimento pentecostale venne rifiutato dalle Chiese storiche protestanti e si costituì in gruppi liberi ed indipendenti. Oggi, invece. Molte comunità pentecostali tendono a ristrutturarsi come Chiesa e così entrare nel dialogo ecumenico. Il movimento pentecostale in meno di un secolo è cresciuto in modo tumultuoso, specie in America Latina, ma in genere in tuto il mondo.

Leggi anche: Pastore pentecostale muore a causa del morso di un serpente

I numeri dei Pentecostali

Le sole assemblee di Dio ben rappresentate anche in Italia con circa 250.000 fedeli, hanno superato i 20 milioni di credenti. In Cile i Pentecostali costituiscono il 20% della popolazione, in Messico sono circa 3 milioni e in Brasile 20 milioni, di circa la metà appartengono all’assemblea di Dio.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni