Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 21 Giugno |
Beata Vergine Maria Consolatrice
home iconStile di vita
line break icon

Dalla strada alle braccia di Dio. Una storia toccante per comprendere la carità

You Tube

Catholic Link - pubblicato il 26/06/19

di Andrés D’Angelo

Questa storia mi tocca molto da vicino. A San Luis, la città in cui vivo, a 800 chilometri da Buenos Aires, ci sono relativamente pochi senzatetto. In genere sono persone di passaggio, gente che sta lì per un po’ di tempo a chiedere l’elemosina alla porta delle chiese, facendo i giocolieri o pulendo i parabrezza delle macchine ai semafori. C’è un settore della popolazione colpito dalla miseria, ma anche in quel caso non è molto consistente, visto che il governo provinciale ha istituito da molto tempo buone politiche di alloggi sociali e nonostante la crisi che vive il nostro Paese San Luis ha meno difficoltà abitative rispetto al resto dell’Argentina.

Quindici anni fa, il governatore della provincia ha decretato da un giorno all’altro l’eliminazione delle strutture per disabili, perché si diceva (non a torto) che questi devono convivere con le loro famiglie, e che si devono aiutare queste ultime ad assistere meglio i propri membri con difficoltà.

Come ho conosciuto Sergio

In teoria è una norma positiva, ma come è accaduto nella Francia rivoluzionaria hanno iniziato a vedersi in strada persone che non avevano una famiglia, dalle patologie sconosciute e che non si lavavano, non si nutrivano in modo adeguato e dormivano dove e come potevano. Sergio era uno di loro. L’ho incontrato molte volte in tanti luoghi di San Luis, e quando gli si passava vicino si riusciva a malapena a respirare per l’odore che emanava.

Quando ho la tentazione di sentirmi un cristiano “avanzato” ricordo che per me le opere di misericordia corporale sono estremamente difficili, e allora la superbia mi passa. La situazione di Sergio mi rattristava davvero moltissimo, ma tranne dargli qualche moneta o qualcosa da mangiare di tanto in tanto non ho fatto niente di concreto per aiutarlo.

Un gesto di carità con data di scadenza

Il 31 maggio 2018 hanno iniziato ad arrivare messaggi nel gruppo dell’Opera delle Famiglie di Schoenstatt della nostra diocesi. Era una notte straordinariamente fredda, aveva nevicato per quasi tutto il pomeriggio e una coppia di amici aveva visto Sergio in un angolo della città, completamente bagnato e tremante per il freddo. Hanno iniziato a chiamare le parrocchie per vedere se qualcuno lo portava accogliere, e Alejandro Lorenzo, cuoco della Caritas parrocchiale della parrocchia di San Roque, ha chiesto di portarlo mentre cucinava il cibo che sarebbe stato distribuito quel giorno.

In parrocchia si è lavato, lo hanno rasato e gli hanno dato abiti puliti e cibo, ma cosa sarebbe successo dopo? Sarebbe tornato in strada? Molti si sono avvicinati portando denaro e vestiti, ma il giorno dopo sarebbe stato di nuovo a spasso.

  • 1
  • 2
Tags:
caritasenzatetto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni