Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Maurizio
home iconSpiritualità
line break icon

4 semplici passi per iniziare a dire “Sì” a quello che Dio vuole da noi

MACIERZYŃSKIE WPADKI

Pexels | CC0

Luisa Restrepo - pubblicato il 16/05/19

3 Scoprire i propri doni e come poterli usare

ASERTYWNOŚĆ
Look Studio | Shutterstock

Dio vi ha benedetti con dei doni, talenti e tratti specifici che non ha nessun altro. Pregate e chiedete allo Spirito Santo di rivelarvi questi doni e come potete usarli al servizio degli altri.

Quando troverete un elemento con cui siete stati benedetti, fate una dichiarazione di missione personale a partire da questo, cercando di viverlo tutti i giorni.

Se è la gioia, potrebbe essere qualcosa come “Gesù, aiutami a irradiare la tua gioia a tutte le persone con cui mi trovo”. Se siete servizievoli, magari sarà “Gesù, mostrami come posso servire come te” e sforzatevi di farlo.

4 Trovare la propria vocazione personale

SUNSET
Mooshny - Shutterstock

Come abbiamo detto, il modo più comune per poter comprendere la volontà di Dio è lo stato di vita a cui mi chiama, ma non è l’unico, né il più intimo. A livello più profondo, l’orientamento della mia vita è la mia irripetibile singolarità, il “nome” che Dio mi ha dato, il mio “io” più intimo, la mia “vocazione personale”.

Si tratta di rendersi conto, in una progressiva libertà interiore, del progetto personale che Dio ha delineato per me, di modo che io lo accetti e voglia viverlo generosamente. È quello che è accaduto a quasi tutti i personaggi biblici, “chiamati per nome”. Per Dio non sono un numero di serie, ma un essere irripetibilmente unico, perché mi chiama per nome.

E arrivo al punto: abbiamo ristretto la parola “vocazione” alle vocazioni sacerdotali e religiose. Forse cominciamo a parlare con riluttanza della vocazione matrimoniale, ma la Bibbia chiama “vocazione” ogni chiamata di Dio, a qualsiasi orientamento o missione specifica che dà.

La “vocazione personale” è il segreto dell’unità e dell’integrazione della nostra vita proprio perchè è quel significato unico dato da Dio. Nulla mi unifica e mi integra in profondità come quel significato.

Se ci concentriamo per bene, nella nostra storia lasciamo istintivamente da parte ciò che non ha nulla a che vedere con questo, e interiorizziamo e assimiliamo quello che invece ha a che fare con ciò che riempie di senso la nostra vita.

E visto che chi ci chiama è Gesù, ogni vocazione è contenuta in Lui. La personalità di Cristo è così infinitamente ricca da abbracciare tutte le chiamate e tutte le vocazioni.

Se ciascuno di noi ha la sua vocazione personale, questa dev’essere contenuta in Gesù. Ciò vuol dire che la sua personalità ha un aspetto, un “volto”, che è proprio di ciascuno di noi, di modo che ognuno può parlare del “mio Gesù”, non solo in modo “pio”, ma con un profondo senso teologico.

E allora la vocazione non è un ideale personale astratto, ma una persona, la persona di Cristo, e tutto questo in un modo profondamente unico.

Posso quindi trasformare tutta la mia vita cristiana in quello in cui mi è sempre stato detto che consisteva, ma senza dirmi come: un rapporto d’amore tra Gesù e me, sempre crescente e interpersonale, ma profondamente chiamato ad aprirsi al mio impegno nei confronti degli altri.

  • 1
  • 2
Tags:
diovolontà di dio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni