Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Le testimonianze di automobilisti salvati dalla morte dagli angeli custodi

Condividi

Papa Giovanni XXIII ha spiegato perchè e in che modo si manifestano questi interventi provvidenziali

Moltissimi interventi angelici hanno come beneficiari gli automobilisti e come palcoscenico la strada. Non c’è da stupirsene giacché, con l’enorme diffusione del traffico, proprio qui si presentano le maggiori occasioni di pericolo.

Il 9 agosto 1961 il papa san Giovanni XXIII che si trovava nella residenza estiva di Castel Gandolfo ricordava che questi incontri con i pellegrini, che si succedono a Roma e qui nella residenza estiva del “Castello”, tra il papa ed i suoi innumerevoli figli spirituali, costituiscono un motivo di gioia e di emozione profonda. Ed essi lo sono ugualmente a mezzogiorno, le domeniche e i giorni di festa, quando suona l’Angelus. Essi continuano l’evocazione del dialogo tra il Messaggero celeste e la dolce Madre di Gesù e Madre nostra, che riassume il più alto mistero della vita e della storia – dialogo seguito dalla dolcissima invocazione: Sancta Maria, Mater Dei, ora pro nobis, che fa nascere nel cuore una tenerezza, una esaltazione che sono già come un anticipo del Paradiso.

anges
© Shutterstock

Giovanni XXIII affermò: “In realtà, noi siamo ben fatti di terra, noi figli dell’uomo, ma aspiriamo tutti al cielo. La nostra vita è un pellegrinaggio che ci trasporta da un punto all’altro del globo terrestre. Il termine del nostro viaggio risplende nel cielo ed è il paradiso per il quale noi siamo stati creati; ed i nostri anni, gli anni di ognuno di noi, si succedono rapidamente sulle diverse strade che solcano il mondo abitato. Vivere, è muoversi, è incontrarsi … Disgraziatamente questo incontro non è sempre sereno e gioioso; spesso è un urto terribile e funesto. Non è dunque vero che mai si arriverà, come alla nostra epoca, ad una tale perfezione di mezzi efficaci e rapidi per proseguire questo viaggio sulle strade della terra, del mare e dei cieli? Ma è anche similmente frequente e doloroso dover constatare che il viaggio finisce in tragedia di morte e di lacrime. Noi abbiamo in effetti davanti a noi le impressionanti statistiche dei morti e dei feriti negli incidenti di strada, che raggiungono quasi numericamente i disastri delle guerre del tempo passato. I progressi della scienza e della tecnica pongono dunque l’umanità davanti ad un problema inatteso, che si aggiunge al grande e terribile problema delle inquietudini umane attuali, la cui soluzione appare incerta e minacciosa. Ebbene, figli carissimi, permettetemi ora, per richiamare i doveri di coscienza riguardanti i pericoli della strada, di indicare, secondo la dottrina della Chiesa, una protezione celeste sicura e preziosissima, che rappresenta uno dei punti risplendenti dell’insegnamento cristiano: cioè l’intervento delle falangi angeliche, create da Dio per il suo servizio ed inviate dalla Santissima Trinità per la protezione della Santa Chiesa, dei suoi figli, del mondo intero”.

Questa protezione, proseguiva il Papa, “è nell’uso della buona vita cristiana una devozione che occupa, nello spirito di colui che sa ben penetrarla, un posto d’onore speciale ed è un motivo di dolcezza e di tenerezza (…) E’ per questo che il nostro sentimento di viva carità paterna ci ha suggerito di dare una risonanza speciale all’invocazione dei santi Angeli custodi”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.