Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’ultima intervista di Natuzza Evolo: il Signore chiede ai giovani un “mondo nuovo”

natuzza evolo, interview,
Natuzza durante la sua ultima intervista
Condividi

Il giorno prima di compiere 85 anni (due mesi e mezzo prima della sua scomparsa), la mistica calabrese, molto affaticata, consegna i suoi ultimi messaggi ad un'emittente calabrese

E’ la vigilia del suo 85esimo compleanno. La voce è flebile, rotta dalla sofferenza, ma nonostante le sue condizioni, si rende disponibile per un’ultima intervista.

Il 23 agosto 2009: Natuzza Evolo, dai microfoni di un’emittente locale, ringrazia e saluta coloro che contribuiscono alla costruzione della chiesa voluta dalla Madonna a Paravati (Vibo Valentia), dedicata al Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle anime. Natuzza il 24 agosto compirà 85 anni e morirà il 1 novembre 2009.

© Public Domain

“Non ce la faccio….”

Il giornalista gli chiede un pensiero per le persone che parteciperanno ad un evento di beneficenza in programma a Paravati, con l’obiettivo di raccogliere fondi per la chiesa. Lei premette con un filo voce: «In questo momento sto male. Non ce la faccio, ditelo voi il mio “grazie”».

Poi aggiunge: «Per la Madonna, per me, è bellissimo tutto quello che si sta facendo»

I giovani e la Madonna

Il giornalista le chiede un messaggio ai tanti giovani che quotidianamente vengono a salutarla a Paravati. Perché Mamma Natuzza era una donna ben voluta anche dalle nuove generazioni. «Ai giovani dico sempre che quando sono sull’orlo del precipizio devono rivolgersi alla Madonna, Lei è triste per questo».

Il “mondo nuovo” di Natuzza

Ed evidenzia, sempre con la sua voce sofferente: «Possono cambiare i giovani, se vogliono, se hanno la volontà. Se non hanno la volontà restano così». E’ a loro che si rivolge innanzi tutto il Signore, che gli «dice», come ricorda Natuzza, «costruitevi un mondo tutto nuovo per voi, altrimenti non ce la fate».

E il cronista le domanda quale è la strada di questo «mondo». Natuzza è laconica: «Essere fedeli alla Madonna e Gesù. Solo così si costruisce questo mondo nuovo».

https://www.youtube.com/watch?v=eJCMH67HPQs&t=2s

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.