Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come curare i 4 pilastri che sostengono la vita

HAMMOCK,SUMMER,RELAX
Condividi

Avere pace non è facile in mezzo al trambusto quotidiano, ma ecco dei suggerimenti che vi aiuteranno a riuscirci

Ogni anno, in qualche momento, vi proponete sicuramente una “messa a punto”. Potete farlo il 1° gennaio, o nelle vacanze estive… Un altro momento ideale per riequilibrarsi è l’arrivo della primavera. In qualche modo, è il corso delle stagioni a invitarci a ricominciare.

Vogliamo tutti stare meglio, ma a volte non sappiamo da dove iniziare, e i giorni e le settimane passano e restiamo alla casella di partenza.

Per questo è bene seguire qualche metodo, anche se non ci confidiamo tanto da pensare che sia quello perfetto e definitivo. Si tratta semplicemente di conoscere alcuni modelli e di trovare una strada già tracciata da percorrere.

Paz Calap è l’autrice del libro Quiero paz (ed. Alienta), appena pubblicato e in cui propone un corso di 8 settimane per scoprire cosa siamo capaci di fare con noi stessi e raggiungere la calma.

Perché questo avvenga, ovvero per avere la serenità e recuperare l’allegria, dobbiamo conoscerci. La Calap parla di 4 pilastri che sostengono la nostra vita e fa riferimento alla tradizione orientale, che ci paragona metaforicamente a una carrozza.

1. La carrozza è il corpo, il fisico

“Devi essere curata, carina, pulita, avere un bell’aspetto e trasmettere fiducia”, spiega la Calap. Questo implica un corpo sano ed equilibrato, “senza eccesso o mancanza di peso”.

JAKIE SPORTY UPRAWIAĆ W CIĄŻY

Per ottenerlo, è imprescindibile mantenere delle abitudini sane. “Se si ha un corpo contaminato (alcool, droga, eccesso di cibo) o trascurato (vita sedentaria, mancanza di igiene), i pensieri saranno negativi e contaminanti”, afferma l’esperta.

Abitudine 1: Alimentazione consapevole. La Calap raccomanda di alcalinizzare il corpo al mattino come alimenti come il limone, l’avocado, lo zenzero e l’aglio.

Abitudine 2: Muoversi. Come minimo camminate ogni giorno. Anche i giocatori di scacchi fanno 3 o 4 ore di esercizio fisico, che permettono loro di ossigenarsi e di tener viva l’attenzione.

Abitudine 3: Stirare il corpo. Almeno due minuti dopo essersi alzati e altri due prima di andare a letto.

WOMAN
Shutterstock/Andrey_Popov

Abitudine 4: Dormire 8 ore. Per la Calap è una “priorità assoluta”.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni