Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché la festa di San Giuseppe si celebra il 19 marzo?

DEATH OF SAINT JOSEPH
Condividi

Non è sempre stata in questa data

La devozione a San Giuseppe, sposo della Vergine Maria, è presente già nei primi tempi della Chiesa. Nell’Egitto del IV secolo c’era una festa a lui dedicata. La data in cui i fedeli omaggiavano il santo era all’inizio il 20 luglio.

Una commemorazione di San Giuseppe venne poi aggiunta al calendario bizantino il 26 dicembre. Molte Chiese orientali continuano a festeggiarlo in questa data. Secondo la Chiesa ortodossa, “San Giuseppe viene commemorato la domenica successiva alla Natività. Se non c’è una domenica tra il 25 dicembre e il 1° gennaio, la sua festa sarà trasferita al 26 dicembre”.

Questa celebrazione di Giuseppe lo colloca vicino alla festa della nascita di Cristo, il 25 dicembre, alla quale secondo i racconti evangelici era presente.

Nella Chiesa occidentale, la festa di San Giuseppe non è stata fissata fino al XV secolo. In base ad alcune tradizioni, il 19 marzo è il giorno della morte di Giuseppe, anche se ci sono poche prove a sostegno di questa data.

La Bibbia non dice nulla sulla morte del padre adottivo di Gesù, e la Chiesa si basa quindi su tradizioni orali trasmesse nel corso dei secoli.

Nel 1621, Papa Gregorio XV estese la festa di San Giuseppe a tutta la Chiesa. Già nel 1870, Papa Pio IX dichiarò Giuseppe “Patrono della Chiesa universale”. Per molti decenni, il 19 marzo è stato un giorno di precetto nella Chiesa, ovvero si doveva andare a Messa.

La celebrazione di San Giuseppe a marzo lo colloca vicino a un altro episodio biblico, in cui viene menzionato direttamente. Il 25 marzo, la Chiesa commemora l’Annunciazione del Signore, quando l’angelo Gabriele fece visita alla Santissima Vergine Maria. Come narra il Vangelo di Matteo, “la nascita di Gesù Cristo avvenne in questo modo. Maria, sua madre, era stata promessa sposa a Giuseppe e, prima che fossero venuti a stare insieme, si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe, suo marito, che era uomo giusto e non voleva esporla a infamia, si propose di lasciarla segretamente” (Matteo 1, 18-19).

Il fulcro della festa il 19 marzo è comunque rivelato nel titolo liturgico “Giuseppe, Marito della Beata Vergine Maria”. Questa solennità – con la più alta posizione liturgica attribuita ai santi – onora il suo impegno con Maria e la sua dedizione come marito fedele e devoto.

Il giorno di San Giuseppe è una bella festa, amata dai cattolici di tutto il mondo.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.