Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconSpiritualità
line break icon

Qual è la tua tentazione più grande?

CHRIST AND THE DEVIL

Public Domain

padre Carlos Padilla - pubblicato il 11/03/19

Perché tante rinunce? Che senso ha? Potrebbe salvare tutti. Essere adorato da tutti. Rispettato da tutti. Anche temuto da tutti. Perché no?

Il demonio tenta Gesù che è uomo, che è Dio. Tenta anche me come uomo. Voglio essere come Dio. Voglio essere perfetto e fare tutto bene. Voglio fare tutto ciò che mi propongo.

Il demonio conosce la mia debolezza umana e si avvicina. Ho una fragilità nell’anima. Dice padre Josef Kentenich:

“L’uomo ha avuto sempre difficoltà a radicarsi nel mondo soprannaturale, perché la sua natura è lesionata, schiacciata e infettata dal peccato originale” [1].

Sono debole. Ho una ferita, la mia, e nessuno ce l’ha uguale. La forma della mia ferita è il mio modo originale di vivere. Sono ferito.

Commenta Sant’Agostino:

“Anche se in Paradiso, prima di peccare, non poteva fare tutte le cose, ciò che non poteva fare comunque non lo voleva, e per questo poteva tutto ciò che voleva; ora, però, l’uomo è diventato simile alla vanità [anziché simile a Dio]; perché chi potrà riferire quanta immensità di cose vuole e non gli sono possibili, finché non obbedisce a se stesso?” [2].

Sono fragile nel mio peccato. Ora non posso fare ciò che voglio fare. Prima non volevo quello che non potevo. Ora lo desidero, lo voglio. Non accetto la rinuncia. Mi ribello contro la mia impotenza.

Sogno ciò che non ho scelto. Disprezzo quello che possiedo. Anelo a ciò che non mi appartiene. Per invidia, per vanità, per orgoglio.




Leggi anche:
La preghiera di Giovanni Paolo II alla Vergine Maria per la Quaresima

Il demonio conosce la mia anima malata e mi seduce mostrandomi ciò che desidero come se fosse possibile. Sa che sono fragile nei miei amori, e che quello che desidero oggi domani lo cambierò senza problemi.

Conosce la facilità con cui cado nell’infedeltà e quanto rapidamente mi stanco delle cose. Conosce la mia anima fin nel profondo e per questo mi tenta. Mi mostra come possibile quello che la mia anima desidera. Vuole che possieda tutto, che sia tutto, che possa tutto.

Qual è la mia tentazione più grande? Avrà a che vedere con la mia ferita fondamentale. Con la mia carenza più profonda.

Non sono stato amato come ho bisogno, o non sono stato valorizzato nella mia dedizione e generosità, o sono stato lasciato solo e non mi hanno cercato né lodato quando ne avevo bisogno. O non mi hanno lasciato la libertà di cui avevo bisogno e sono ferito.

E allora la tentazione entra come l’acqua attraverso una fessura. Scorre dolcemente senza far rumore. Quando cerco di rendermene conto è tardi. C’è un fango dentro di me che ferma i miei passi. Non riesco a uscire.

La volontà zoppica e mi vedo trascinato dove non voglio andare. È un muro contro il quale sbatto senza poter resistere. Impossibile resistere alla sua forza.

È forse troppo tardi per opporre resistenza. Quando ha smesso di entrare l’acqua dolce, o la brezza leggera, senza far niente per evitarlo.

È già tutto fatto. Una volta che l’acqua o il vento entra. Non posso fermarlo con la mia volontà. Sono caduto. E maledico me stesso.

Ma quest’ultima caduta non è colpa mia. Avrei dovuto fermarmi prima. Prima di tutto. Quando ero ancora più forte dell’acqua debole o della brezza dolce. In quel momento potevo. Dopo non più.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
tentazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni