Aleteia
venerdì 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
News

Le cause del fallimento del vertice tra Trump e Kim

Agi - pubblicato il 28/02/19

Dopo l'iniziale sfoggio di ottimismo, i due leader si sono arenati sulla richiesta di Kim di rimuovere tutte le sanzioni, in cambio dello smantellamento di uno strategico sito nucleare

Si è interrotto bruscamente prima del previsto e senza un accordo il vertice ad Hanoi tra il presidente americano, Donald Trump, e il leader nordcoreano, Kim Jong-un. Dopo l’iniziale sfoggio di ottimismo, i due leader si sono arenati sulla richiesta di Kim di rimuovere tutte le sanzioni, in cambio dello smantellamento dello strategico sito nucleare di Yongbyon, ha spiegato Trump in conferenza stampa.

Ma per gli Usa non basta, perché c’è il timore che il regime nordcoreano abbia un arsenale nascosto in altre zone del Paese. Le sanzioni, dunque, restano, ma non ce ne aggiungeranno altre, ha assicurato Trump: Kim, ha detto il presidente Usa, ha promesso che “non farà test missilistici o su qualsiasi cosa abbia a che fare con il nucleare. Voleva che togliessimo le sanzioni, perché il Paese ha molto potenziale, ma per fare questo devono cedere su molte cose”.

Nel loro secondo summit, dopo quello di Singapore del 12 giugno, Kim e Trump non si sono dati appuntamento per nuovi incontri. “Vedremo se accadrà in futuro”, ha detto il presidente Usa, spiegando che un nuovo summit potrebbe esserci a breve, ma anche tra molto tempo”.


POPE KIM JONG

Leggi anche:
Kim Jong-Un invita Papa Francesco in Corea del Nord

Il vertice si è concluso in anticipo, senza l’attesa dichiarazione congiunta sui progressi per la denuclearizzazione nordcoreana. La Casa Bianca aveva fatto sapere che la dichiarazione finale avrebbe potuto sancire formalmente la fine della guerra coreana del 1950-1953, mai proclamata formalmente (vige ancora un armistizio).

Ma improvvisamente la portavoce, Sarah Sanders, ha fatto sapere che Trump sarebbe tornato nel suo hotel, quindi senza pranzare con Kim, e che la sua conferenza stampa era stata anticipata di due ore. Eppure Kim, per la prima volta rispondendo alle domande della stampa estera, si era detto pronto a denuclearizzare e felice di ospitare un’eventuale rappresentanza diplomatica Usa a Pyongyang.

Trump aveva promesso risultati “epocali” pur segnalando di non avere fretta sul fronte delle denuclearizzazione. A vertice concluso, ha confermato la “buona relazione con Kim. Avrei potuto firmare un accordo oggi – ha rivelato – ma a volte è meglio andarsene. Voglio che sia fatto bene piuttosto che di fretta”.


SUMMIT

Leggi anche:
Il vertice Trump-Kim cambierà qualcosa per i cristiani nordcoreani?

Il colloquio a quattr’occhi tra i due leader, entrambi in completo con giacca, alla presenza dei soli interpreti, è durato mezz’ora. La riunione è stata poi allargata ai consiglieri. La programmata chiacchierata a bordo piscina è stata spostata all’interno del lussuoso hotel Metropole per il caldo (23 gradi) e soprattutto per l’umidità al 93%.

Il primo commento è arrivato dalla Cina. Pechino ha sottolineato che Trump e Kim hanno mostrato “sincerità”, e ha auspicato che il dialogo e la comunicazione tra Stati Uniti e Corea del Nord possano continuare, nonostante il mancato accordo.

QUI L’ORIGINALE

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
corea del norddonald trumpkim jong un
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
i.Media per Aleteia
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOMAN, NECKLACE, GOLD
Annalisa Teggi
Disoccupata con 4 figli paga il medico con un...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni