Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconStorie
line break icon

Ho 24 anni, sono un monaco millennial e questa è la storia della mia vocazione

Catholic Link - pubblicato il 22/02/19

di Álvaro Díaz

Sembra impossibile concepire che un giovane millennial possa pensare che la sua vita ha senso ed è felice chiudendosi in un monastero per dedicarsi alla preghiera. La generazione dei millennials è caratterizzata, tra le altre cose, da ritmi accelerati, dal desiderio di volere tante cose, di innovare e di avvalersi delle agevolazioni che offre la tecnologia.

Suona contraddittorio o incompatibile con lo stile di vita monastico. Dedicare l’esistenza a servire Dio è un ideale molto nobile, ma non sarebbe più utile fare più bene con opere di carità? Magari lavorando in qualche organizzazione, o se si è abbracciata la vita religiosa svolgendo un apostolato più attivo? Queste e altre inquietudini possono benissimo sorgere quando ci si immagina monaco nel XXI secolo, ancor di più se si hanno appena 24 anni.

Il video che riportiamo è un’intervista realizzata da Arguments che racconta la testimonianza di fra’ Ignacio Esparza, un giovane spagnolo che dopo aver terminato gli studi universitari in Navarra ha scoperto che la via che Dio lo stava invitando a seguire si concretizzava entrando in un monastero benedettino per condurre una vita contemplativa, centrata sulla preghiera.

La risposta a una chiamata

Vale la pena di chiarire che una vocazione autentica è l’esperienza di essere chiamati da Dio per qualcosa di specifico perché avanzando su questo cammino la vita sia piena e felice. Questa esperienza si verifica anche oggi, non molto diversa da quella che hanno avuto gli apostoli o i santi. Possiamo dire che la vocazione viene da Dio. È Lui che invita, che propone senza imporre, rispettando la nostra libertà. Papa Francesco dice che “Dio è quello che viene prima”; “tu lo cerchi, ma Lui ti cerca per primo”.

La vocazione non è necessariamente qualcosa in cui la persona si sente sempre a proprio agio, o la cosa più facile. Non si riduce nemmeno all’aspetto professionale; non è frutto solo dell’iniziativa di ogni persona, ma della risposta a un incontro con Dio, che ricco in misericordia pensa a ciascuno e ci cerca per offrirci il meglio. Per questo possiamo capire che, anche se i tempi presentano dei cambiamenti che sembrano non adattarsi alla vita religiosa, Dio continua a scegliere e a convocare persone per arricchire la vita della Chiesa e diffondere il suo amore nel mondo.

Il frate descrive la sua vocazione come “un processo in cui il protagonista è il Signore, e nella quotidianità il Signore ti chiama. Spesso l’intuizione precede la realtà esplicita”.

  • 1
  • 2
Tags:
millennialsmonacovocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni