Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 16 Giugno |
Santi Quirico e Giulitta
home iconChiesa
line break icon

Come si sono incontrati Maria e Giuseppe?

MARY AND JOSEPH

Martin Ellis | Flickr CC by NC ND 2.0

San Giuseppe e Maria.

Philip Kosloski - pubblicato il 14/02/19

Si sono innamorati?

Nel mondo antico, il matrimonio era piuttosto diverso da quello che è oggi. In genere non si aveva il privilegio di scegliere il futuro sposo, e la cultura ebraica non faceva eccezione al riguardo.

Nella tradizione ebraica, un sensale aiutava a suggerire uno sposo per una ragazza che aveva raggiunto l’età per sposarsi. La decisione finale spettava a Dio attraverso la preghiera, ed era raro che la decisione venisse lasciata alla giovane coppia.

È probabile che sia accaduto lo stesso anche alla Vergine Maria e a San Giuseppe.

Varie tradizioni sostengono che Giuseppe fosse un vedovo di età avanzata, mentre altre affermano che si trattava di un giovane robusto. In ogni caso, c’è un passo del Protovangelo di Giacomo (un “Vangelo” non canonico che ha mantenuto alcune tradizioni orali) che offre una spiegazione su come sia avvenuto l’incontro tra i due.

Si dice che la Vergine Maria venne affidata al Tempio in giovane età, e che quando raggiunse la pubertà si iniziò a cercare un marito adatto a lei.

Indossato il manto dai dodici sonagli, il sommo sacerdote entrò nel santo dei santi e pregò a riguardo di Maria. Ed ecco che gli apparve un angelo del Signore, dicendogli: “Zaccaria, Zaccaria! Esci e raduna tutti i vedovi del popolo. Ognuno porti un bastone: sarà la moglie di colui che il Signore designerà per mezzo di un segno”. Uscirono i banditori per tutta la regione della Giudea, echeggiò la tromba del Signore e tutti corsero.

Gettata l’ascia, Giuseppe uscì per raggiungerli. Riunitisi, andarono dal sommo sacerdote, portando i bastoni. Presi i bastoni di tutti, entrò nel tempio a pregare. Finita la preghiera, prese i bastoni, uscì e li restituì loro; ma in essi non v’era alcun segno. Giuseppe prese l’ultimo bastone: ed ecco che una colomba uscì dal suo bastone e volò sul capo di Giuseppe. Il sacerdote disse allora a Giuseppe: “Tu sei stato eletto a ricevere in custodia la vergine del Signore”. [2] Ma Giuseppe si oppose, dicendo: “Ho figli e sono vecchio, mentre lei è una ragazza. Non vorrei diventare oggetto di scherno per i figli di Israele”. Il sacerdote però rispose a Giuseppe: “Temi il Signore tuo Dio, e ricorda che cosa ha fatto Dio a Datan, a Abiron e a Core, come si sia spaccata la terra e siano stati inghiottiti a causa della loro opposizione. Ora, temi, Giuseppe, che non debba accadere altrettanto in casa tua”. Giuseppe, intimorito, la ricevette in custodia. Giuseppe disse a Maria: “Ti ho ricevuta dal tempio del Signore e ora ti lascio in casa mia. Me ne vado a eseguire le mie costruzioni e dopo tornerò da te: il Signore ti custodirà”.

Esistono altri racconti simili, anche se sostituiscono Giuseppe anziano con un uomo più giovane.

Indipendentemente da questo, si dice che Dio abbia scelto Giuseppe come marito di Maria, sapendo che era un “uomo giusto”, degno di proteggere la nuova “arca dell’alleanza” che avrebbe portato dentro di sé il Salvatore del mondo.

Se in base alle nostre sensibilità moderne quello tra Maria e Giuseppe può non essere stato un incontro romantico, è stato comunque provvidenziale, e i due sono cresciuti nell’amore reciproco, creando uno splendido ambiente in cui allevare il bambino Gesù.

Tags:
incontrosan giuseppevergine maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
6
POWELL BROTHERS
Sarah Robsdotter
Il video di un bambino che canta al fratellino Down diventa viral...
7
Aleteia
Chi sorride così al momento della morte?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni