Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconFor Her
line break icon

California: fuori dall’inferno di fuoco con il mio papà (VIDEO)

INCENDIO, AUTO, CALIFORNIA

Youtube

Annalisa Teggi - pubblicato il 13/11/18

In un video diventato virale, una donna sola sulla propria auto fila via sull’autostrada circondata da fiamme a un passo dall’abitacolo e lei è solo in grado di ripetere ossessivamente “Oh mio Dio!”; poco più tardi – intervistata da una TV nazionale – è capace di ragionare a voce pacata. Eppure alle spalle ha quella parentesi di delirio e paura nuda, senza ritegno.

Non a caso, nel linguaggio figurato, si dice “superare la prova del fuoco“: anche solo mentalmente, è dura oltrepassare l’ipotesi di una distruzione che lascia cenere e riduce a niente ogni briciola vivente e non vivente che incontra. Quando dalla simbologia si passa alla cronaca di vita vissuta si possono incontrare frammenti quotidiani di umano che vincono la luce cupa dell’inferno con piccoli spiragli di speranza. Anche nelle peggiori situazioni si mostra qualcosa “che inferno non è” – direbbe Alessandro d’Avenia.


FYTROS GREECE

Leggi anche:
“Ho paura, mammina, ma sarò forte”. Così Andrea prima di morire nelle fiamme di Atene

Il padre, l’avventuriero

È un video molto breve e rudimentale quello che ci riporta la storia di un papà e una bimba di appena tre anni, non ne vediamo i volti ma sappiamo che si chiamano Joe e Olivia.

FUGA; INCENDI; CALIFORNIA
Shutterstock

Scappano in auto dalla città di Paradise, una delle più colpite dagli incendi, spazzata via addirittura. E non passa inosservato, soprattutto al cuore americano, il paradosso che un paese di nome «Paradiso» bruci come fosse l’inferno in terra. Gli Stati Uniti sono nati con l’ideale di essere la Nuova Gerusalemme, tuttora sentono di essere una laica Terra Promessa delle opportunità: piccole storie come questa acquistano un valore umano di rinascita e coraggio che forse noi europei non capiamo fino in fondo.

Ma le immagini parlano chiaro. Dai finestrini dell’auto si vedono le fiamme che circondano la strada e altre famiglie in fuga; la voce del papà non è particolamente virile, ma è particolamente serena. Esprime concetti molto chiari a sua figlia Olivia: «Vedi le fiamme? Noi ci terremo lontano dal fuoco e andrà tutto bene. Hai capito?». Si mette anche a cantare per tranquillizzarla. Olivia capisce perfettamente ciò che accade, però non è agitata e chiede: «Stiamo entrando nel fuoco?». È effettivamente quello che sembra; con la tipica sintesi maschile, che va al sodo senza fronzoli, papà Joe risponde:«No, ne stiamo uscendo». Dopo altri trenta secondi il panorama si riempie di sirene, ma si svuota – grazie a Dio – di fuoco. Tutto è passato.


RAGAZZA, QUADERNO, SCRIVERE

Leggi anche:
Caro papà, ho accolto la paura e il dolore della tua assenza

Da madre, chissà quante parole, mescolate a pianto, avrei tirato fuori. Spiegare e capire non sono i verbi giusti in mezzo al disastro. Olivia ha fatto esperienza di qualcosa di così profondo da essere poi altrettanto concreto: il timone saldo nelle mani di chi guida e la sua voce chiara anche nel buio infuocato. È il viaggio di noi tutti, che rimaniamo figli anche da adulti: essere in compagnia di un Padre è il più prezioso dei tesori.

  • 1
  • 2
Tags:
cronacafiglipadre
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni