Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconFor Her
line break icon

Stringe ancora la morsa della guerra in Siria: accanto alle famiglie solo i francescani

SIRIA, BAMBINI, GUERRA

Shutterstock

ATS Pro Terra Sancta - pubblicato il 20/09/18

Raid in corso nella zona di Idlib, si prevede una carneficina di civili. Chi poteva è scappato. E chi resta? La Custodia di Terra Santa continua a essere presente e distribuire aiuti

L’esercito di Damasco, sostenuto da Russia e Iran, si sta preparando a un’azione militare nella zona di Idlib, nel nord della Siria, l’ultima sacca di resistenza di gruppi ribelli che si dicono pronti a resistere fino all’ultimo sangue. L’azione militare potrebbe causerebbe una carneficina di civili. Per questo i vertici degli attori esteri coinvolti, Russia, Iran e Turchia, hanno organizzato un incontro a Teheran per trovare una soluzione pacifica. Nel frattempo ci giungono notizie preoccupanti dai conventi francescani di Knayeh e Yacoubieh che sono nella zona. Notizie di rapimenti, soprusi e molta paura per il futuro.


MAYA MERI

Leggi anche:
Dalla Siria: Maya cammina grazie a due lattine trasformate in protesi dal papà

“Siamo sotto torchio, qui è l’anarchia più totale e abbiamo paura di essere rapiti o uccisi da un momento all’altro”. I cristiani di Knayeh e Yacoubieh da un mese a questa parte vivono rintanati in casa, terrorizzati dalla crescente tensione nel nord della Siria. Qualcuno di loro è già stato rapito dai ribelli jihadisti nel loro ultimo disperato tentativo di resistenza, e chiedono prezzi troppo alti per essere pagati rischiando soprattutto di innescare una serie di rapimenti a catena.

Knayeh e Yacoubieh si trovano nella zona di Idlib dove noi di ATS pro Terra Sancta abbiamo aperto in questi anni due centri di emergenza. La situazione è difficile, e le notizie che ci arrivano dai due conventi della Custodia di Terra Santa nelle due città sono preoccupanti.

I francescani della Custodia di Terra Santa sono gli unici religiosi cristiani rimasti a Kanyeh e Yacoubieh. Chi poteva è scappato. Ora non è più possibile perché la stretta dell’esercito governativo si sta chiudendo: le strade sono bloccate da check point e sono partiti i primi raid aerei russi per bombardare punti strategici dei ribelli.




Leggi anche:
Siria: la mirabile testimonianza di fede di Christine, un’adolescente ferita ridotta in sedia a rotelle

Insieme ai frati della Custodia, Associazione pro Terra Sancta sostiene da anni 260 famiglie (circa 1.000 persone), tramite la distribuzione regolare di cibo, latte in polvere per i bambini, medicine, voucher per acquistare gasolio per eletticità e riscaldamento, vestiti e altri beni di prima necessità. Molti sono profughi e alcuni di loro addirittura vivono nei due conventi.
Per molte di queste persone, gli aiuti forniti attraverso i due conventi sono davvero l’unica possibilità di sopravvivenza. Per questo continuiamo a seguire con preoccupazione gli sviluppi di questa situazione, continuando, fino a quando la situazione lo permetterà, la distribuzione di pacchi e medicinali. Non possiamo lasciarli soli proprio ora, proprio mentre sta per consumarsi una potenziale tragedia di proporzioni immani.
L’ultima di una serie infinita, in un conflitto interminabile.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
francescaniguerrasiria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni