Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconStorie
line break icon

Dal “sogno americano” alla “speranza cambogiana”

CAMBODIA

New hope for Cambodian children - Facebook

Jaime Septién - pubblicato il 17/07/18

Ispirata da Santa Teresa di Calcutta, una coppia statunitense gestisce una clinica per bambini malati di Aids in Cambogia

La coppia statunitense formata da John e Kathy Tucker gestisce New Hope for Cambodian Children (Nuova Speranza per i Bambini Cambogiani), un’organizzazione senza scopo di lucro che offre assistenza medica, alloggio, istruzione e opportunità vocazionali a circa 260 bambini, adolescenti e giovani adulti rimasti orfani a causa dell’Hiv/Aids e contagiati.

Una ventina d’anni fa era una coppia “normale” che realizzava il “sogno americano”. John, che oggi ha 69 anni, lavorava in un’azienda di successo di pianificazione finanziaria. Come missionari di Maryknoll in Cambogia, hanno testimoniato in prima persona come i bambini che avevano contratto l’Hiv attraverso le madri al momento della nascita venissero spesso abbandonati una volta che i genitori morivano.

“C’erano un grande stigma e molta discriminazione nei loro confronti”, ha detto John all’Our Sunday Visitor Newsweekly. “Le famiglie estese potevano prendere bambini non contagiati e integrarli nella famiglia di una zia o uno zio, ma non facevano lo stesso con i bambini affetti dall’Hiv”, che praticamente non avevano un posto in cui andare e la cui sorte era segnata: sarebbero morti presto.

Mossi dalla compassione e constatando una necessità urgente, John e Kathy Tucker hanno fondato nel 2006 New Hope for Cambodian Children. Nei suoi 12 anni di attività, migliaia di bambini hanno ricevuto una nuova vita, venendo curati con farmaci antiretrovirali e ricevendo opportunità educative e di impiego. Molti sono già arrivati all’università.

CAMBODIA
New hope for Cambodian children - Facebook

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
aidsbambinicambogia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni