Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Che ci fa la regina di Biancaneve nella cattedrale di Naumburg?

STATUE NAMBOURG
Condividi

Recentemente inserita nel fondo dell’Unesco, la cattedrale di Naumburg (Germania) è celebre per le sculture che ne ornano il coro. La statua conosciuta, quella di Utha di Naumburg, fu considerata a lungo l’esempio di bellezza femminile ideale, al punto da aver ispirato un personaggio Disney…

Nella cattedrale di Naumburg dodici figure di pietra, di una bellezza incredibile, sono esposte nel coro. Tra loro, una colpisce immediatamente l’occhio per la somiglianza con la celeberrima regina cattiva del cartone animato Biancaneve e i sette nani. Ma come fa a trovarsi qui?

I dodici fondatori della cattedrale

La cattedrale Santi Pietro e Paolo di Naumburg, fondata nel XIII secolo, è annoverata tra gli edifici religiosi medievali più eccezionali di Europa. La sua celebrità la deve in particolare alle dodici sculture in grandezza naturale che ornano il coro. Rappresentano i fondatori della cattedrale e sono stati realizzate da un ignoto sculture chiamato “il maestro di Naumburgo”.

NAMBURG CATHEDRAL
Anyaivanova I Shutterstock

Della prima cattedrale, edificata nel XI secolo, non resta alcunché. Nel XIII secolo Thierry II, che diventa capo dell’episcopio, decide di trasformare la cattedrale e consolidare la sede episcopale. Tali cambiamenti, messi in opera in stretta collaborazione con i principali rappresentanti del capitolo della cattedrale, spiegano la loro presenza nelle struttura stessa dell’edificio. Oltre a queste dodici figure, che costituiscono la peculiarità dell’edificio, l’insieme della cattedrale colpisce per la sua eccezionale qualità artistica. Una tanto bella omogeneità si spiega verosimilmente con l’arrivo del Maestro di Naumburgo nel cantiere.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni