Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 05 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

(FOTOGALLERY) I rimpianti più comuni sul letto di morte

NAJCZĘŚCIEJ WYPOWIADANE ZDANIA W CHWILI ŚMIERCI

Per aver ferito il mio prossimo, in un modo o nell'altro.

Fray Nelson Medina - pubblicato il 04/07/18

Sono rari quelli che sul letto di morte rimpiangono di non aver passato più tempo al lavoro, ma sono tanti di più quelli che rimpiangono quanto hanno fatto o, soprattutto, quanto non hanno fatto.

Nessuno dice, sul letto di morte: «Se solo avessi passato più tempo al lavoro!». In realtà i rimpianti vertono solitamente su “quel che ho fatto e quel che ho mancato di fare”. Un domenicano colombiano, frate Nelson Medina, ha fatto la lista dei rimpianti che più sovente ha ascoltato durante il ministero di accompagnamento alla morte.

Questi pensieri vi saranno indubbiamente familiari. Allora perché non fare un esame di coscienza un poco diverso traendone ispirazione? Vi basterà poi pregare domandando la grazia che la vostra vita sia tale che non abbiate a ripetere questa lista di rimorsi nell’ora estrema.

Per scoprire i rimorsi più comuni sul letto di morte, cliccate sulla prima foto della galleria:

[Traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
buona morteesperienze di premortefocus mortespiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni