Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Una vita stile “Laudato si’”

VOLUNTEERS
Syda Productions | Shutterstock
Condividi

Il futuro della nostra casa comune è nelle nostre mani

Una vita Laudato si’, come tutto nella vita, è una questione di impegno. In questo caso di impegno con noi stessi e con gli altri. Di impegno nei confronti della nostra casa comune. Di impegno con Dio.

Sulle prime può sembrare molto esigente. Davvero ciascuno di noi è responsabile di lasciare il pianeta abitabile all’umanità che verrà dopo di noi?

Sì. Ciascuno può fare, nella misura delle sue possibilità, piccoli cambiamenti di vita che presupporranno una grande trasformazione nella cura della terra che abitiamo, che si viva in un Paese sviluppato o in uno in via di sviluppo.

Chi di noi ha figli, quando pensa al loro futuro, vuole che siano felici. Non pensiamo certo che debbano vivere una guerra o che manchino loro acqua, cibo o aria. Ma cosa sta accadendo alla nostra casa? Cosa abbiamo fatto con la nostra aria, i nostri oceani, come abbiamo generato i cambiamenti climatici?

Le decisioni sbagliate prese per molti anni (il consumo smisurato di combustibili fossili, di fertilizzanti, l’aumento dell’allevamento per nutrire una popolazione crescente, l’ingente quantità di residui generati da un affanno consumistico e una vita rapida, usa e getta) ci hanno portati al punto in cui ci troviamo.

Siamo in un momento cruciale in cui dobbiamo aprire gli occhi per determinare il nostro atteggiamento di fronte allo stato del nostro pianeta e avviare un’ecologia integrale. È ora di mettere un freno a un cambiamento climatico indiscutibile e per il quale oggi esiste un accordo globale, l’Accordo di Parigi, che in linea con gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite ci invita a pensare a un mondo diverso.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni