Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

8 trucchi dei santi per combattere lo stress e mantenere la pace in famiglia

FAMILY

Iofoto - Shutterstock

Cecilia Zinicola - pubblicato il 04/06/18

Shutterstock-Antonio Guillem

4. Chiedere perdono e perdonare rapidamente

San Giovanni Paolo II ha esortato a non perdere tempo serbando rancore, ma a lasciarlo andare subito e a portare avanti un rapporto amorevole. “Dobbiamo perdonare sempre, ricordando che noi stessi abbiamo avuto bisogno di perdono”. In una famiglia tranquilla non c’è spazio per l’orgoglio. Per questo sapersi scusare con facilità e chiedere perdono dovrebbe essere una formula amica. In genere, infatti, abbiamo più bisogno di essere perdonati che di perdonare gli altri.

L’umiltà è la verità su se stessi: ci permette di conoscere i punti di forza e anche le debolezze su cui lavorare per superarle. Questa consapevolezza delle proprie debolezze ci spinge a compiere azioni misericordiose nei confronti degli altri, ovvero a trattare con “cordia”, “cuore”, le “miserias”, i “difetti”.

C’è una visione inadeguata piuttosto diffusa del perdono, che lo intende come una realtà affettiva, ma come diceva Madre Teresa “il perdono non è un sentimento, ma un’azione volontaria”. Si può perdonare piangendo di dolore.

Il perdono è l’azione volontaria di non odiare, non danneggiare, non ripagare il male con il male, non provare risentimento o ira per quanto si è sofferto, non vendicarsi. E questo significa scegliere di “fare la pace” o cercare la pace con gli altri.

E anche se il perdono non cicatrizza immediatamente le ferite spirituali, ripristina i circuiti dell’amore che con il tempo hanno un effetto cicatrizzante. Come diceva Madre Teresa, “Perdona, perché perdonando la tua anima sarà in pace e lo sarà anche l’anima di chi ti ha offeso”.

PORADY DLA OJCA
Tańcz. Z muzyką czy bez, po mistrzowsku czy niezdarnie, ważne, abyś z nią tańczył. Nie wynajduj wymówek, po prostu ciesz się tańcem z córką. Będzie ci wdzięczna przez całe życie.

5. Essere pazienti nell’amore

Madre Teresa ha detto: “Quando dai a qualcuno tutto il suo amore non è mai sicuro che verrai ricambiato. Non aspettarti di essere riamato; spera solo che l’amore cresca nel cuore dell’altra persona, ma se non cresce sii felice perché è cresciuto nel tuo”.

Ci sono cose che vorremmo tanto sentire, ma che forse non sentiremo mai dalla bocca degli altri. La santa, però, ci incoraggia a non rimanere in preda a una sensazione di vuoto e a compiere un altro passo per perseverare nell’amore.

Ogni atto d’amore vero ha prima o poi un impatto sul cuore, e quindi molte volte il linguaggio che ci arriva non è necessariamente verbale. Bisogna saper aspettare e imparare ad ascoltare!

La pazienza genera pace. Quando rimaniamo nell’amore che è paziente diamo credito affettivo all’altro. Fino a quando vorremmo che venisse dato credito a noi? Sicuramente la risposta in cui speriamo è “Per sempre”.

La stanchezza emotiva ha come fonte principale l’investire molto e ottenere ben poco in cambio. A volte rinunciamo a molte cose per assistere i nostri genitori, per rendere felice il partner e per dare il meglio ai nostri figli.

Per far fronte allo stress familiare e alla stanchezza emotiva bisogna riempire le nostre giornate con atti che contengono amore. Quando mettiamo amore in quello che facciamo investiamo negli altri, ma anche in noi stessi, e diventiamo strumenti di pace.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
consiglifamigliapaceSantistress
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni