Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 25 Febbraio |
Beato Tommaso Maria Fusco
home iconStile di vita
line break icon

Ho rotto con il mio fidanzato e non so che fare

nd3000 - Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 02/05/18

8 chiavi per trovare la pace

di Andrés D’Angelo

Devastazione. Dolore. Dispiacere. Un rapporto di lunga data si è rotto. Una relazione in cui avevate investito tempo, speranze e affetto e in cui avevate messo moltissimo di voi all’improvviso, per una circostanza qualsiasi, finisce. Perché Dio mi manda una prova simile? Cos’ho fatto per meritare una cosa del genere? Al di là del come e perché è finita, “rompere” una relazione implica sempre dolore. Anche alcune relazioni che finiscono di comune accordo comportano del dolore. Abbiamo la sensazione che il nostro cuore si spezzi, proviamo letteralmente dolore al petto e piangiamo. Le nostre emozioni sono a fiori di pelle, e tutto ci ricorda l’altra persona. Cosa possiamo fare in una situazione del genere?

La risposta non è facile. Il dolore è reale, e non c’è una ricetta unica per riparare un cuore spezzato. Si frantuma in mille pezzi e ci costa molto trovarli tutti e ripararlo. E comunque non saremo più gli stessi, perché quella storia d’amore ci ha cambiati per sempre, definitivamente. E se la storia finisce male è possibile che poi ci costi molto amare di nuovo. Dovremo allora fare molta attenzione a ciò che facciamo, e anche a quello che non facciamo, perché le nostre relazioni, e soprattutto in seguito il nostro matrimonio, non soffrano per questa delusione.

Ci sono alcune cose che potremo fare e altre che dovremo evitare per poterci riprendere, per tornare ad amare e a confidare come ci chiede Dio. Ecco qualche suggerimento.

1. Accettate il dolore

Non voler accettare il dolore è un modo molto complesso di affrontare un lutto. Il lutto è il processo psicologico che si scatena per una perdita, e bisogna essere disumani per non accettare che la rottura abbia influito su di sé. Il lutto ha in genere cinque facce o tappe: negazione, ira, negoziato, depressione e accettazione. Non sempre si verificano tutte e non sempre in quest’ordine, ma l’anima ha bisogno di tempo per riprendersi da una perdita, e durante questa perdita le emozioni saranno spesso incontrollabili. Quello che rifiuterete di soffrire ora potrà risorgere in futuro come ansia o depressione. Dovete attraversare le tappe del lutto per guarire la vostra anima.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
rapporti affettivisperanza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
5
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Purgatorio
6
MUM, HUG, CHILD
Annalisa Teggi
Mamma si suicida insieme al figlio, ma lo salva con l’ultim...
7
KISS
Carlos Padilla
Curate così il vostro matrimonio e non ve ne pentirete mai
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni