Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Matteo
home iconSpiritualità
line break icon

Vivere è combinare gli estremi

padre Carlos Padilla - pubblicato il 19/04/18

Ciò che conta è vedere Dio in tutto ciò che accade ogni giorno

Mi stupisce sempre il miscuglio di tristezza e allegria, di stupore e speranza, di paura e coraggio. Gli opposti si verificano allo stesso tempo.

Un bambino chiede al padre: “Un uomo può essere coraggioso quando ha paura?”, e il padre risponde: “È l’unico momento in cui si può essere coraggiosi”.

Forse in quegli estremi si gioca la vita. Sono passioni opposte. Tensioni che si incontrano. Nello stesso momento gli opposti si accarezzano. Si sfiorano la paura più selvaggia e il coraggio più grande. La tristezza più profonda e l’allegria più sublime.

È per questo che non mi piacciono le vie di mezzo, né l’essere tiepidi. Preferisco i superlativi, gli estremi. Non mi piace una vita piena di diminutivi. Scelgo le esclamazioni piuttosto che i sussurri che addormentano. Preferisco una donazione totale che una paura assoluta di offrire la vita.

A volte il dolore non mi lascia vedere oltre. È come se Dio mi dicesse: “Quando tutto ciò che riesci a vedere è il tuo dolore, forse perdi di vista me” [1].

Intrappolato nella paura di soffrire, non riesco a guardare lontano. Amareggiato per il dolore che mi gela l’anima, affogo nel mio sangue. “Il dolore ha il potere di spezzarci le ali e impedirci di essere capaci di volare” [2].

Il dolore mi affonda. Mi acceca. Non mi permette di relazionarmi. Di legarmi agli altri. “Non è facile trovare una soluzione al tuo dolore. Credimi: se lo fosse, la troverei in questo momento. Ma non ho una bacchetta magica da passarti sopra perché tutto sia migliore. La vita implica un po’ di tempo, e molta relazione” [3].

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
vita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni