Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconFor Her
line break icon

J.K. Rowling, l’autrice di Harry Potter, spiega i benefici del fallimento

Anthony Harvey/Getty Images

Dolors Massot - pubblicato il 04/04/18

Da madre indigente a multimilionaria che aiuta il prossimo non dimenticando le difficoltà che ha affrontato

Da Harry Potter si possono imparare molte lezioni, ma altre si traggono dalla vita dell’autrice, J. K. Rowling. Quella che oggi è un scrittrice famosa e milionaria nota in tutto il mondo è stata un tempo una madre single e senza lavoro.

La Rowling ha vissuto anni difficili cercando di tirare avanti insieme alla figlia, e in quel periodo ha scritto le storie di Harry Potter. Lo faceva, come ha ricordato, al tavolo di un bar, perché era il posto in cui riusciva a far sì che la figlia dormisse.

Warner Bros

Sono nati così Harry, la vivace Hermione, l’inseparabile Ron Weasley, Silente, Draco Malfoy, Sirius Black, Lord Voldemort… I bambini e i ragazzi si sono fatti prendere dalla “febbre” di Harry e hanno perso la paura del latino, perché intuivano il significato di parole nuove come Veritaserum (la pozione della verità) o Amortentia (una sostanza in grado di far innamorare).




Leggi anche:
L’autrice di Harry Potter e la fede cristiana

Il primo volume della serie di Harry Potter è stato pubblicato nel 1997 con il titolo Harry Potter e la pietra filosofale, riscuotendo un enorme successo. Ne sono stati venduti milioni di copie in tutto il mondo, e si è avuta la splendida verifica del fatto che le giovani generazioni non avevano perso il gusto per la lettura. Era solo questione di offrire loro un buon libro (ovviamente accompagnato da un’adeguata campagna di marketing).

Dai libri si è passati ai film e al merchandising di ogni tipo, ai viaggi letterari e perfino ai parchi a tema.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
fallimentolibri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni